Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Carta del Mese - Ottobre 2014 - Jeskai Ascendancy
Articolo del 13-10-2014 a cura di Del Giudice Donato
Del Giudice Donato

Tag: Carta del Mese Jeskai Ascendancy modern standard missed trigger combo





Jeskai. Dominatori di quattro elementi tre fuochi elementali e alla continua ricerca della trascendenza, questi monaci mistici sono da temere sul campo di battaglia…


E in sala torneo.


L'ultimo PTQ Honolulu ha visto "Jeskai Wins" (la loro versione più aggressiva) come mazzo più giocato al day 2; ma in realtà sappiamo quali sono le parole che fanno tremare al solo pronunciarle…

"Jeskai Ascendancy combo"

Jeskai Ascendancy è la carta più chiacchierata dell'ultimo mese, vediamo perché.




"C-C-C-COMBO BREAKER!"

Per essere dediti alla venerazione di soli tre "fuochi elementali" (colori del mana), i Jeskai sembrano andare fin troppo d'accordo con gli accellerini verdi! Elvish Mystic, Birds of Paradise, Sylvan Caryatid… Jeskai Ascendancy possiede due abilità innescate, e la prima in particolare è abusabile in presenza di creature con abilità attivabili tramite {TAP}.

Le due abilità innescate vanno in pila "ogniqualvolta lanci una magia non creatura". Questo vuol dire che:
  • Entrambe le abilità si innescano nello stesso momento. È il controllore di Jeskai Ascendancy a decidere l'ordine in cui metterle in pila.
     
  • Le abilità andranno in pila sopra la magia appena lanciata, non appena il lancio di quest'ultima sarà completo (messa in pila, pagati tutti i costi, ecc…)
     
  • Nessuno ha priorità prima che le abilità innescate siano andate in pila, ovvero il primo momento utile per rispondere alla spell lanciata è con le abilità di Ascendancy già in pila.
     
  • Le abilità si risolveranno prima della magia che le ha innescate.

Esempio. Lancio una Gitaxian Probe con Ascendancy in campo pagando 2 punti vita. Questo innesca Ascendancy. Metto in pila prima l'abilità che STAPpa, poi quella di looting. La pila ora è (dall'alto verso il basso):
  1. pesco/scarto
  2. STAPpo le creature
  3. Gitaxian Probe
La pila si risolve nell'ordine riportato sopra un oggetto alla volta. Posso pescare e scartare, poi rispondere all'abilità di STAP attingendo mana dai miei Birds of Paradise, usarlo per lanciare un altro istantaneo, che innescherà di nuovo Ascendancy, e così via. Solo per ultimo risolverò Gitaxian Probe.

Al momento ci sono varianti del famigerato "Jeskai Combo" sia in Modern che in Standard. Il parco creature e la strategia sono simili, ma le carte sono ovviamente diverse.
"We are all waiting for the banhammer to fall…"

Non appena il mazzo Modern ha vinto il suo primo torneo, si è sollevata la questione "carta da bandire". Questo perché
  1. il mazzo può riuscire a chiudere anche di secondo turno (cosa che alla Wizards non piace)
     
  2. il giocatore può prendere turni lunghissimi in cui si pesca quasi tutto il mazzo, e abbiamo visto cosa è successo a Second Sunrise...
Di sicuro i prossimi GP Modern (Madrid e Milano) forniranno un quadro della situazione prima del prossimo aggiornamento della banlist. Noi Judge non abbiamo questa informazione, né siamo noi a decidere cosa accadrà, ma possiamo sicuramente darvi un consiglio: portate questo mazzo a un torneo Agonistico (che sia GP Trial, PTQ o Grand Prix) dopo averlo testato più e più volte.

I tornei Agonistici richiedono che arriviate preparati ad affrontarli. Non potete imparare a giocare il mazzo sul momento, mentre l'avversario aspetta che scegliate quale carta tutorare. Un Judge non può essere clemente più di tanto di fronte alle affermazioni "ho scelte difficili da fare" o "ho un mazzo difficile da giocare". Potreste incorrere in ammonizioni per Slow Play, e commettere tale infrazione due o più volte diventa Game Loss.

Se proprio volete cedere alla moda del momento, fatelo con cognizione di causa!


"Come faccio a far dimenticare la trigger al mio avversario?"

Uhm… potreste provare così...


Scherzi a parte, non potete "fargliela dimenticare". Vediamo perché.

Le abilità innescate sono, in generale, "invisibili". In particolare, quelle di Jeskai Ascendancy rientrano fra le innescate che richiedono solo di compiere un'azione fisica in risoluzione. In questi casi, il giocatore che controlla le innescate non è tenuto a dichiarare alcunché nel momento in cui l'abilità va in pila; deve solo compiere l'azione nel momento in cui gli è richiesto. Se lo fa, non si è dimenticato dell'innescata: inutile che vi appelliate a cavilli tipo "ha messo Gitaxian Probe nel cimitero prima di STAPpare". Ciò che è rilevante ai fini del gioco è che abbia iniziato a risolvere Probe o no, non dove sia la carta (e no, non potete neanche lasciare che non risolva la spell). Quando alcune azioni vengono compiute nell'ordine non tecnicamente corretto, giungendo a un risultato corretto, ma senza che un giocatore ne possa guadagnare informazioni, si parla di "azioni fuori sequenza", e non si tratta di un'infrazione.

Non dover ricordare all'avversario le sue innescate non significa che gli si possa lasciar fare qualsiasi errore. In particolare, se l'avversario risolve la sua abilità innescata parzialmente, siete tenuti a correggerlo. Meglio ancora se chiamate immediatamente un arbitro. Ma se tacete per approfittarne, allora state commettendo Cheating, e le conseguenze non sono piacevoli.

Analizziamo le due abilità per capire cosa sia lecito fare e non fare.


"... creatures you control get +1/+1 until end of turn. Untap those creatures."

Quest'abilità è composta da due istruzioni, ma è sempre un unico effetto. Il giocatore non può risolvere l'abilità solo in parte.
  • Se dichiara "+1/+1 alle mie creature", poi deve STAPparle e dovete ricordarglielo.
     
  • Se STAPpa più e più volte e alla fine vi attacca, non potete dirgli "eh, non hai dichiarato i bonus": se l'abilità si è risolta, si è risolta tutta.
Dato che il bonus è un effetto che conta solo quando il gioco richiede di conoscere forza o costituzione, mentre l'azione di STAPpare è riscontrabile solo in presenza di oggetti TAPpati, è possibile per il giocatore risolvere l'abilità e ricevere il bonus senza compiere alcuna azione fisica.

Esempio. Lancio Gitaxian Probe mentre ho i Birds of Paradise STAPpati. Risolvo correttamente Gitaxian Probe, senza far nulla in risposta. Poi attacco con gli Uccelli: posso dichiarare al momento dei danni che i BoP sono 1/2, senza aver commesso Missed Trigger.

Se volete rispondere all'innescata per Fulminare quel BoP, dovrete riconoscerne l'esistenza e fermare il flusso del gioco. Non potete stare zitti sperando che l'avversario "si dimentichi" e risparmiare la rimozione per quando attaccherà: se dichiarerà che il BoP è arrivato per allora a costituzione 4, avrà ragione lui. Quale giocata vi conviene?


"you may draw a card. If you do, discard a card."

Questa abilità è molto meno tricky della precedente. Il giocatore "può" pescare e scartare. È un'abilità opzionale.

Se l'avversario compie azioni che facciano pensare che la pila si sia svuotata, non siete tenuti a dire alcunché. Ad esempio, gioca e risolve Gitaxian Probe. Non può a questo punto pescare e scartare. Tuttavia, per quanto detto sopra, se non aveva creature da STAPpare, può ancora aver risolto tacitamente il +1/+1.

Se, invece, il giocatore pesca e non scarta, dovete abbastanza ovviamente ricordargli di scartare; tuttavia, potrebbero crearsi situazioni più complicate. Ad esempio, "Sonda Gitaxian, pesco, pesco".

Innanzi tutto, chiamate un arbitro che accerti la situazione. Appurato che l'errore sia in buona fede, la prima pescata avrebbe dovuto essere di Ascendancy, seguita da uno scarto, quindi subito prima della seconda pescata c'è stato un errore di gioco. Anche ammesso che sia stato dichiarato "pesco di Sonda" la prima volta, un ordine sbagliato nella risoluzione di magie e abilità in pila non ricade in Drawing Extra Cards, ma in Game Rules Violation. Se segnalata in tempo utile, l'arbitro sistemerà la situazione riavvolgendo la giocata irregolare e assegnando un'ammonizione. Ricordate che tre ammonizioni per GRV diventano Game Loss da quel momento in poi!

Consigliamo di chiedere sempre permesso all'avversario di pescare: questo vi aiuterà a non sbagliare e a evitare penalità più gravi.

Viceversa, se l'avversario scarta senza aver pescato, o dimentica di pescare per uno dei suoi cantrip, non potete ignorarlo e farlo continuare con una carta in meno. Chiamate un arbitro, che sistemerà la situazione nel modo appropriato.