Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Carta del Mese - Aprile 2008 - Enduring Ideal
Articolo del 31-3-2008 a cura di Scialpi Francesco
Scialpi Francesco

 
 
Il mazzo Enduring Ideal è senz’altro uno dei protagonisti della corrente stagione Extended.
Si tratta di un mazzo che esemplifica perfettamente il concetto “Playing solitaire Magic”: l’unica cosa importante è chiudere la propria “combo” in meno turni possibile. Cosa faccia l’avversario nel frattempo non ha nessuna importanza (a meno che non cerchi di metterci i bastoni tra le ruote…). In una decklist tipica, non ci sono scartanti o contromagie. Troviamo invece 3 Enduring Ideal + 4 Burning Wish , e accelerazione di mana a più non posso, che rispettivamente garantiscono di avere Enduring in mano e il mana sufficiente per giocarlo.
 
A questo punto della partita, salvo casi particolari, si vanno a prendere e si mettono in gioco le seguenti carte:
  1. Dovescape
  2. Solitary Confinement
  3. Honden of Seeing Winds
  4. Form of the Dragon
Dovescape ha una duplice funzione: neutralizza gli spell che servono all’avversario per vincere, e protegge i nostri incantesimi da Disenchant e compagnia bella. Persino Krosan Grip viene counterata! Split second ferma le magie e le abilità attivate, non le abilità innescate come quella di Dovescape. E già che siamo in argomento, se fate Krosan Grip su un Lotus Bloom del vostro avversario, egli può sacrificare il loto e prendere tre mana in risposta: Split Second non impedisce di giocare le abilità di mana.

Qualcuno potrebbe chiedersi come mai le copie di Enduring non vengono anch’esse neutralizzate da Dovescape.
La ragione è che le copie non vengono giocate; vengono messe in pila, senza che il giocatore le abbia giocate, e per questo motivo Dovescape non si innesca affatto.
Per lo stesso motivo, Gaddock Teeg e Orim's Chant, che parlano di magie giocate, hanno effetto contro Enduring ma non contro le sue copie, e anche Trinisphere non sortisce alcun impatto contro le copie.
Solitary Confinement garantisce che, finché abbiamo carte da scartare, per il nostro avversario sarà molto difficile vincere, e l’Honden chiude il cerchio facendoci pescare carte da scartare. Se l’avversario, a questo punto, non vuole ancora concedere, Form of the Dragon è una perfetta “win condition”.
Riguardo Solitary Confinement e Honden, ricordiamo che, se li abbiamo appena presi dal grimorio, e li stiamo mettendo in gioco, ciò avviene dopo l’inizio del mantenimento; quindi, le abilità che si innescano “all’inizio del mantenimento” hanno perso la loro chance di andare in pila. Confinement ci farà scartare, e Honden ci farà pescare, a partire dal turno successivo a quello del loro ingresso in gioco.
 

In che modo Stifle interagisce con Enduring?
L’abilità che crea le copie di Enduring a ogni mantenimento è una “innescata ritardata”. Non potete neutralizzarla quando viene giocato Enduring, perché di fatto ancora non è in pila. Non potete impedire che ad ogni mantenimento vada in pila una copia di Enduring.
Potete neutralizzare la singola istanza dell’abilità (es. con Stifle), quando va in pila all’inizio del mantenimento: potete cioè impedire al vostro avversario, per un solo turno, di prendere un incantesimo dal grimorio.
Se Enduring viene giocato usando mana attinto da Boseiju, Enduring non potrà essere neutralizzato, ma le sue copie sì.
Una volta che Enduring si è risolto, la innescata ritardata che crea le copie continua a esistere, indipendentemente da quello che accade alla carta in sé. Ad esempio, rimuovere Enduring dal cimitero con Extirpate non ha alcun effetto apprezzabile.