Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Report 2008 - PTQ Hollywood - Napoli
Articolo del 16-2-2008 a cura di Tessitori Riccardo
Tessitori Riccardo

Ciao a tutti,
domenica 17 febbraio si è svolto il PTQ Napoli, organizzato dalla Taverna del Gargoyle.
Questa volta non eravamo nel “solito” fantastico albergo in riva al mare, ma eravamo in un albergo molto vicino alla stazione e a una delle uscite dell’autostrada; la comodità della sala non è stata al livello a cui eravamo abituati, ma sicuramente è stato molto più facile arrivare (e ripartire, per i molti che sono venuti in treno).
 
Il torneo è iniziato con mezzora di ritardo (alle 11 invece delle 10 e mezza, che è l’orario di inizio dei PTQ) e il 90% della responsabilità è tutto mio! Sono arrivato in ritardo (alle 9 e 45) e ho avuto problemi con il mio computer.
OK, garantisco che dalla prossima volta non ci saranno più questi problemi…. e vi chiedo un favore: il 10% della responsabilità del ritardo è dovuto alle PREISCRIZIONI!
Per questo PTQ Napoli c’erano 150 posti e si sono preiscritte 170 persone (150 sicuri + 20 in lista d’attesa); trenta dei preiscritti NON si sono presentati e abbiamo perso una decina di minuti per chiamare in ordine di preiscrizione e per iscrivere quelli in lista d’attesa.
Se decidete di non andare al PTQ, per favore annullate la preiscrizione sul sito wotcita.
 
147 giocatori, 8 turni che si sono svolti senza alcun problema e molto velocemente (in poco meno di otto ore e mezza!); i quarti di finale sono iniziati alle sette e mezza e sono terminati alle nove e un quarto (uno dei PTQ più veloci che io ricordi).
Chi c’era nei Top8? Cammilluzzi, ovviamente
Chi c’era in finale? Cammilluzzi, ovviamente
Chi ha perso la finale? Cammilluzzi, ovviamente
Faccio appello a tutti i giocatori di PTQ: facciamo una colletta e compriamo il biglietto per Hollywood a Marco (che è abbondantemente qualificato per punti DCI), così liberiamo un posto nei Top8 e liberiamo anche lui da questa sfiga cronica delle finali!!!
 
La maggior parte delle chiamate arbitrali hanno riguardato il Dark Confidant, di cui non veniva rivelata la carta “pescata”.
Fino a inizio 2007, se non veniva rivelata la prima carta del grimorio, la soluzione era: si rivela la carta in mano con costo più alto, si perde vita e la partita continua.
Ora non è più così.
Se pesco UNA carta e non la rivelo: ho dimenticato l’abilità del Confidant, rivelo la seconda, perdo vita in base al costo della seconda e la partita continua (Warning per Missed Trigger).
Se pesco DUE carte e non rivelo: Game Loss.
 
Il miglior momento del torneo:
discorso iniziale, dopo le brevi informazioni e raccomandazioni generali, annuncio che è in corso la finale del PT Kuala tra Jon Finkel e Mario Pascoli… gran boato della sala!
 
Ringrazio l’organizzatore (Taverna del Gargoyle) per la solita grande ospitalità e lo staff arbitrale:
Cristiana Dionisio, L3
Fabio Ivona, L1
Gianluca Tranchedone, L1
Antonio Galluccio, L1 (congratulazioni per l’esame superato)
Pietro Lombardo, L0
 
Ciao a tutti e al prossimo PTQ.
 
Tessitori Riccardo, L4