Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Mail del mese - Ottobre 2007
Articolo del 31-10-2007 a cura di Tessitori Riccardo
Tessitori Riccardo

Marco Risso

[IMJUDGES] PT Valencia Share experience #1: La comunità arbitrale

Accidenti, che cosa ha mangiato il buon Amuro a Valencia??
In effetti il PT Valencia è stato un grande Pro Tour per l’Italia: 1 assistente Head Judge, 1 Scorekeeper, 7 Floor Judge, 2 nuovi L3, 1 nuovo L2trainer e grandi festeggiamenti tutte le sere.
Molti si ricorderanno questo PT come il “PT Atlantide” che è rimasto sommerso dall’acqua per un giorno, altri per lo spirito di gruppo e per i successi ottenuti.
Bravi, continuate così!
Riccardo Tessitori
 
--------------
Ciao cari,
come sapete il PT è stato quasi 2 settimane fa e come ad ogni evento internazionale c'è stato molto da imparare. Una delle prime cose che bisogna sapere andando ad un evento internazionale è che tutto ciò che si impara non si deve tenere per se stessi ma condividerlo con tutti gli altri arbitri della propria nazione per far crescere la comunità arbitrale.
 
La comunità arbitrale è proprio ciò di cui voglio parlare in questa mail.
 
Come avete visto siamo andati ben in 9 arbitri italiani. Percentualmente ce la giocavamo con gli spagnoli. Come mai tutta questa affluenza italiana?
Semplicemente perché la nostra comunità arbitrale è una delle migliori al mondo e quando si crea questa situazione, andare ai tornei internazionali è decisamente un piacere.
Vi siete mai chiesti "ma che ci vanno a fare a tutti questi tornei"? La risposta è semplice: ci si diverte. Così come ai nazionali.
Oltre a respirare un'atmosfera altamente professionale, si va a scoprire che ogni arbitro di ogni nazione ha voglia e piacere di chiacchierare con altri, senza tener conto del livello. Andando trovereste L5 che discutono con L1 senza aria altezzosa o altro, ma con il piacere di spiegare le cose.
Vedreste L2 che danno consigli a L3, che li accettano e li discutono di buon grado. Vedreste insomma un gruppo di persone che collabora insieme, in armonia e con una gran voglia di migliorare per far migliorare a propria volta la sua comunità locale, condividendo l'esperienza.
 
In questo PT mi sono sinceramente ammazzato (come tutti del resto), mi sono beccato anche l'alluvione di giovedì ma l'unica cosa che mi è rimasta è una serie di momenti passati insieme con arbitri, colleghi, amici.
Mi rimangono in mente le chiacchiere con Raul e Alejandro il primo giorno, le risate durante l'alluvione con altri arbitri, aver scambiato due chiacchiere con Andy e qualche giocatore, magari traducendo.
Mi rimane il piacere di un pranzo fra arbitri in cui scherziamo e Fasciolo non mangia OO;;;
Mi rimane una chiacchierata con un L3 che non credevo essere così bravo fino ad averci parlato.
Mi rimane lo scoppio di gioia che c'è stato quando Andy ha annunciato il passaggio di livello di Luca a sorpresa e la cena seguente.
Rimangono anche tante altre cose che non sto a dirvi anche se sono momenti piacevoli.
 
Alla fine cosa ho portato come cosa più importante dal PT? Il piacere di far parte di una delle comunità arbitrali più belle al mondo e la grande voglia di continuare ad esserne parte attiva.
 
Il mio consiglio e modo per condividere questa esperienza con voi è la seguente: vivete la comunità arbitrale, scoprite e conoscete i nuovi amici che ci sono, magari anche tramite il judge center o il nostro sito.
 
Amuro, L2