Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Il Judge Center
Articolo del 28-10-2007 a cura di Bonacchi Gianluca Callegari Matteo Dionisio Cristiana
Bonacchi Gianluca
Callegari Matteo
Dionisio Cristiana


Sicuramente leggendo articoli o parlando con altri arbitri avrete notato come sia ricorrente il riferirsi ad uno strumento di fondamentale importanza per la comunità: il Judge Center

Questo ha innumerevoli funzioni, ma certamente si basa su alcuni fondamentali obiettivi: migliorare, conoscersi e comunicare. Questi aspetti, strettamente legati, possono essere nettamente facilitati da un buon utilizzo da parte della comunità arbitrale del Judge Center, raggiungibile all'indirizzo judge.wizards.com dove potete loggarvi utilizzando il vostro numero DCI e la password scelta quando vi siete iscritti online.

Dalla pagina iniziale potrete raggiungere tutte le 7 sezioni del sito dal menù a sinistra o da quello in alto (che continuerà a seguirvi durante la navigazione all'interno delle altre pagine), oppure potete accedere tramite dei collegamenti nel riquadro sulla destra ad annunci ed articoli utili.

Esami
Cliccando sull'icona rappresentata dal lapis, la prima nel menù in alto, vi trovate in una delle sezioni più frequentate, Esami, dove potete rendervi conto di quanto il Judge Center possa aiutarvi a svolgere al meglio il vostro lavoro: potrete creare, infatti, con un paio di click svariati test su Magic, Dreamblade ed altri giochi DCI.
I test (disponibili in diverse lingue) possono essere utilizzati sia come prova delle vostre conoscenze, magari per far pratica prima di un esame, oppure direttamente per diventare Rules Advisor.

Cos'è un Rules Advisor? E' un esperto di regole, che viene riconosciuto ufficialmente dopo aver superato il test: verrete automaticamente invitati alla Mailing List internazionale dedicata alle regole, dove potrete porre o leggere quesiti. Vi anticipo che non potrete però rispondere alle domande, questa possibilità è limitata infatti ai soli NetRep, arbitri di alto livello che non avranno sicuramente alcun problema nel dare la risposta ufficiale.
E' importante sapere che i test, esclusi quelli di prova, non sono immediatamente ripetibili,  ma hanno un periodo di attesa. Per esempio se non superate l'esame da Rules Advisor (ma sicuramente non sarà il vostro caso) potete ripeterlo solo dopo un arco di tempo che dipende da quante volte avete provato a sostenerlo in precedenza, in modo da darvi il tempo necessario a migliorare le vostre conoscenze per affrontarlo con cognizione di causa. In più vi sono anche alcune prove disponibili solo ad arbitri di determinato livello (per esempio gli esami di certificazione).

Un avviso molto importante: non dimenticatevi che non potete assolutamente comunicare a nessuno le domande trovate nei test! Sono private ed è assolutamente vietato riportarle a qualcuno, anche perché falserebbero eventuali esami successivi.
Quindi nessun timore e cliccate subito su Crea, scegliete la lingua e il gioco (ovviamente Magic) e preparatevi a decidere quale esame affrontare in base a quelli disponibili. Per esempio per chi non è arbitro sono disponibili due tipi test di pratica, uno facile e uno difficile, e il già discusso esame da “Esperto di Regole”. Fate un click su quello scelto e premete Fine: il test è subito pronto per essere affrontato! Premete su Seleziona in modo da trovarvi in una nuova pagina, nella quale potete vedere gli esami creati ed i risultati ottenuti. Scegliete quello creato con un click, premete su Sostieni l'esame e riducete ad icona questo documento: state affrontando un test a tempo, e vi assicuro che dà anche soddisfazione superarlo, oltre ad essere una buona palestra!
Ma chi vedrà i risultati? I risultati delle tue prove oltre che ovviamente da te stesso possono essere visualizzati dagli arbitri di alto livello e dal Judge Manager.

Contenuti
Se siete appassionati di regole ed avete in mente alcune domande interessanti, fate illuminare la vostra strada dalla lampadina che simboleggia la sezione Contenuti, portandoci sopra il puntatore del vostro mouse e facendo un semplice click.

Il primo passo da fare è leggere attentamente la sottosezione Istruzioni, poiché è importante seguire uno standard, e creare domande che non verrebbero accettate, perché poste in maniera sbagliata o senza la dovuta spiegazione, porterebbe via tempo inutilmente sia a voi sia allo staff del Judge Center, che ha il compito di approvare quello che inviate. Prestate quindi molta attenzione a come citate il regolamento, ad utilizzare le corrette abbreviazioni per i documenti, a inserire le 5 risposte e a dare una risposta chiara alla domanda. E' molto importante che le domande siano comprensibili, ma questo non vuol dire che debbano essere facili!
Per iniziare basta quindi cliccare sul tasto Crea e iniziare a preparare la domanda. Non dimenticatevi quindi di compilare tutti i campi: le 5 risposte (selezionando quella o quelle corrette), la spiegazione, la lingua e così via. Non vi resta che scegliere Crea bozza per controllare che sia tutto corretto e inviare il tutto. Una raccomandazione: controllate che non ci siano già domande simili utilizzando l'Orb of Insight all'inizio della pagina inserendo una citazione o una frase, la lingua e cliccando quindi sul tasto Cerca.
A destra di Crea potete entrare nella sottosezione Seleziona. Da questa potete visualizzare parte delle domande in base al vostro livello, per esempio se siete L1 potete leggere solamente le domande che avete inserito voi o che avete trovato negli esami che avete affrontato. Ecco quindi un buon motivo per diventare almeno livello 4: potrete leggere tutte le domande del Judge Center!

Traduzioni
Se siete curiosi di sapere a che punto sono le traduzioni dei contenuti del Judge Center di tutto il mondo andate su Stato. Da qui potete anche vedere le lingue più parlate dagli utenti. Lo sapevate che il cinese tradizionale è il meno conosciuto? E che invece il giapponese è molto più diffuso?

A questo punto non vi resta che iniziare a tradurre, andate quindi su Seleziona per vedere quali domande grazie a voi potrebbero essere lette dai vostri connazionali!

P.S. Attualmente l’Italia è prima nelle traduzioni !!! ;)

Persone

Gli arbitri sono tanti. Alcuni dicono troppi (segnatevi e segnalateci questi temerari).

Ma quanti sono in realtà? E chi sono? E dove si trovano?

Quanti tornei professionistici ha arbitrato Tex? Quanti livelli 5 ci sono al mondo? Ma Cristiana è l’unica “arbitressa” di livello 3?

Tante domande, un’unica risposta.

Il Judge Center offre la possibilità di consultare l’elenco mondiale di tutti gli arbitri certificati, a partire dall’elite dei livelli 5 per arrivare alla folla operaia dei livelli 1.

Per potervi accedere, cliccate sull’icona Persone, quella con la sagoma della nostra inconfondibile casacca a strisce. Sarete accolti da una breve pagina introduttiva che vi illustrerà come muoversi nelle sezioni appropriate: Cerca e Seleziona.
Se conoscete il nome dell’arbitro di cui volete leggere la scheda, cliccate sulla linguetta Cerca, iniziate a digitarne il nome o il cognome e il Judge Center vi indicherà in tempo reale gli arbitri con i nomi più simili a quanto state immettendo. Una volta scritto il nome, premete invio e sarete catapultati nella scheda personale dell’arbitro: troverete la fotografia, il livello, l’attività svolta sia online nel Judge Center che nei tornei professionistici e le lingue parlate. Ma soprattutto avrete a disposizione un comodo campo di testo con il quale potete inviargli un messaggio: non c’è modo migliore di imparare potendo parlare con gli arbitri più esperti, chiedere consigli, suggerimenti sia su situazioni che ci sono capitate in torneo che su come migliorarci e crescere di livello. E non dimenticatevi mai di raccontar loro anche qualcosa di voi!
Se invece siete semplicemente curiosi e volete avventurarvi nella magica foresta zebrata, allora sedetevi, mettetevi comodi, allacciate le cinture e cliccate sulla linguetta Seleziona. In questa sezione potrete visualizzare l’elenco mondiale degli arbitri. Per prima cosa selezionate nel primo menu a tendina in alto il numero di arbitri che vorrete vedere in ogni pagina: se avete una connessione discretamente veloce, vi consiglio di aumentarlo a 100. Vengono subito presentati gli arbitri di livello maggiore: guardate le foto, leggete i nomi e cliccate sulla sua riga per arrivare alla scheda dell’arbitro. Ma scorrere l’elenco in questo modo è lungo e tedioso: al momento sono registrati quasi 3500 arbitri! Scorrete allora la pagina dell’elenco fino ad arrivare in fondo e troverete un secondo form, attraverso il quale potrete filtrare l’elenco per selezionare solo gli arbitri che vi interessano. C’è sinceramente l’imbarazzo della scelta: nome, cognome, regione, nazione, livello, lingue… E potete combinare i vari criteri per poter raggiungere il risultato prescelto.
Ad esempio io ora so che:
·       ci sono ben 32 arbitri miei omonimi (Matteo, Matt, Matthew, Matthias, …), di cui un livello 3 e due livelli 2;

·       in Europa ci sono 2 livelli 5

·       al mondo ci sono 78 livelli 3 di cui 3 rappresentanti del “gentil” sesso

·       in Nuova Zelanda ci sono 18 arbitri certificati e ben 4 livelli 2
E ci sono mille domande cui troverete risposta!

Investigazioni

Non sempre la vita da arbitro trascorre felice e serena in armonia con la fauna locale di giocatori. A volte nonostante tutte le nostre raccomandazioni, capita di trovare qualcuno che si comporta in maniera inopportuna durante un torneo e commette un’infrazione che la Penalty Guide segnala come passibile di squalifica. Raccolta la testimonianza del giocatore squalificato, degli eventuali testimoni e degli arbitri coinvolti, dovete trasmettere tutte queste informazioni alla DCI. Come?

Il Judge Center vi offre uno strumento per raccogliere tutti questi dati e inviarli direttamente alla DCI in maniera rapida, completa e precisa. Cliccate sull’icona Investigazioni, quella con il simbolo della bilancia e verrete accolti da una pagina contenente le istruzioni per completare l’invio (sezione Crea) e per vedere lo stato degli invii precedenti (sezione Seleziona).
Prima di entrare nella sezione Crea accertatevi di aver raccolto tutto il materiale necessario (qui un comodo modulo da portarsi sempre dietro: http://www.wizards.com/dci/downloads/DQ_notation.pdf ) e di poter dedicare qualche decina di minuti per poter immettere tutto. Dovrete inserire prima tutte le informazioni riguardanti il torneo, il giocatore squalificato e i testimoni, quindi vi verrà richiesto di inserire le testimonianze raccolte. Mi raccomando di averle già pronte tradotte in inglese, in modo da renderle comprensibili a chi le leggerà!
Completata la procedura, potrete in seguito controllarne l’esito nella sezione Seleziona, nella quale troverete elencate tutte le squalifiche che avrete inviato. Nel caso ce ne fosse bisogno, verrete contattati dalla DCI per ulteriori approfondimenti.

Reviews:
“Arbitrare è duro. E lo è ancora di più senza aiuto. E’ per questo che incoraggiamo gli arbitri ad aiutarsi l’uno con l’altro attraverso il processo di valutazione.”

Inizia così la sezione del Judge Center dedicata alle review.
Siamo centinaia di arbitri in tutto il mondo. Conoscere le nostre potenzialità, i nostri pregi e i nostri difetti è essenziale per la crescita di ognuno di noi. Le review sono uno strumento di valutazione per far conoscere se stessi e gli altri a chi vive dall’altra parte del mondo.

Andy Heckt, il Coordinatore mondiale degli arbitri legge tutte le review fatte, cerca di sapere il più possibile di ognuno di noi e per farlo ha bisogno del nostro aiuto. Le review sono un aiuto concreto per Andy e sono uno strumento per prendere coscienza dei propri difetti. Per capire come ci vedono gli altri, quale impressione ricevono dal nostro modo di arbitrare. Grazie a esse, riusciamo a migliorarci e a migliorare la comunità.

E’ importante che ogni arbitro svolga il proprio lavoro anche al di fuori del torneo, un aspetto essenziale di questo lavoro extra torneo, sono proprio le review. Quando arbitriamo dobbiamo pensare a quale impressione stiamo dando e dobbiamo anche guardarci intorno, non arbitriamo da soli, ma ci sono altri arbitri; cosa stanno facendo? Che impressione ci stanno dando?  Andy ha bisogno di saperlo, gli “high levels” vogliono capire chi fa parte di questa comunità, chi di noi può crescere, chi ha bisogno di aiuto per migliorare in alcuni aspetti.

La capacità di valutazione è uno dei requisiti fondamentale per l’avanzamento. Saper valutare gli altri è segno di maturità e attenzione, saper valutare se stessi è sinonimo di voler crescere e migliorare. Le self review sono utilissime. Sei migliorato rispetto alla precedente review che ti sei fatto? In quali aspetti pensi di dover ancora imparare molto e in quali ti senti davvero bravo?

Le review non sono un voto, ma uno strumento per capire qualcosa degli altri e review dopo review si crea un filo conduttore, una personalità, un’identità di chi non abbiamo mai visto.

Se vuoi essere parte di questa comunità, aiuta te stesso e gli altri, gli altri aiuteranno te!
“If judges are not there for each other at these crazy events, we'll all suffer.” Andy Heckt
Per accedere alla sezione review, clicca sul tasto “Reviews” (quello con un pollice verso il basso e uno verso l’alto), vai su “Crea” e dai il tuo contributo!
Alcune regole non scritte per la compilazione delle review sono:

Non compilare mai una review senza inserire almeno un aspetto positivo e uno negativo. Le review puramente adulatorie o di sola critica non sono di alcun aiuto per lo scopo.
Non abbiate mai paura di fare review ad arbitri di livello superiore al vostro. Per quanto siano più esperti di voi ci sarà sempre qualcosa che possono fare meglio e qualcosa che vi fa piacere fargli notare che vi ha particolarmente impressionato in loro. In questo caso è fortemente consigliato limitarsi ai fatti e non estendere il proprio giudizio a valutazioni di cui non avete competenza quali ad esempio “merita ampiamente di essere promosso a livello 5” se magari voi siete un livello 2. Anche (e soprattutto) per valutazioni di arbitri di livello superiore vale la prima regola di non inserire review che hanno solo aspetti positivi o negativi.
Siate sempre professionali, gentili, ma chiari. Se pensate che qualcuno ha fatto un’enorme cavolata non tentate di indoragli la pillola, scrivete onestamente ciò che pensate e soprattutto come potrebbe fare meglio la prossima volta. Allo stesso tempo non siate mai offensivi, per quanto possa aver sbagliato dovete aiutarlo a migliorare. Se pensate che l’errore sia stato volontario e che ci sia malafede invece non fategli una review ma contattate direttamente il responsabile degli arbitri indicando tempestivamente il vostro sospetto.
Gli argomenti sopra riportati sono di aiuto ma non sono vincolanti. Nel modulo delle review ci sono alcune aree di valutazione dei vari arbitri, potete utilizzarle per aiutarvi a ricordare aspetti positivi e negativi ma non sono categorie vincolanti. Le review si possono usare anche per dare consigli e per spiegare punti di vista (positivi o negativi) su determinati comportamenti o su fatti specifici. Le review possono essere sia su un evento specifico, sia su un periodo di tempo più lungo. Sono pertanto strumenti estremamente flessibili.
Non compilare mai una review “per farla pagare” a qualcuno, usare questo strumento per vendette personali o per favorire/penalizzare senza ragione qualcuno è estremamente controproducente per chi le scrive.
Siate sempre sinceri. Nascondere aspetti negativi a qualcuno solo perché avete imbarazzo a fargli presente che deve migliorare in quel campo è negativo per la crescita di quell’arbitro. Sapere in cosa si deve migliorare aiuta e stimola all’impegno, nascondere tale informazione è invece un passo indietro perché magari quell’arbitro non si era accorto di questa sua lacuna e continuerà a sbagliare.

Ecco come si presenta il modulo:
Oltre ai vostri dati e a quelli della persona a cui farete la review (ricordatevi che potete ricercare la persona sia per nome che per numero DCI) ricordatevi di indicare i ruoli che entrambi ricoprivate nell’evento a cui la review fa riferimento. Se la review fa riferimento a una serie di eventi indicate l’ultimo, se invece non fa riferimento ad alcun evento indicate “other”.
- VALUTAZIONE COMPLESSIVA:
Oltre al nome e al ruolo dovrete indicare come valutate questo soggetto in relazione agli altri arbitri di pari livello che avete conosciuto. Avete 4 possibilità:

Sotto la media (Below average) questo deve essere utilizzato se pensate che il soggetto della vostra review non vi dà l’idea del livello a cui è certificato.

Medio (Medium) questo deve essere utilizzato se pensate che il soggetto della vostra review sia allineato con gli altri colleghi di pare livello.

Sopra la media (Above average) questo deve essere utilizzato se pensate che il soggetto della vostra review è un arbitro tra i migliori della sua categoria di certificazione.

Eccellente (Outstanding) questo giudizio è da usare per un soggetto che vi da l’impressione di essere di un livello superiore a quello per cui è certificato. Sconsiglio l’uso di questo valore a chi fa review ad arbitri di livello superiore al proprio.
- PREGI:
In questa casella vanno indicati in modo dettagliato tutti gli aspetti positivi della prestazione del soggetto. Possono essere sia aspetti positivi relativi alle categorie riportate sia aspetti positivi che meno hanno a che fare con il torneo.

Esempi possono essere:

He has a good rules knowledge.

He’s able to handle tough situations even with angry players, he always keeps himself calm and calms down players.

He’s able to keep the morale of his team very high, it’s a pleasure to work with him.
- ASPETTI DA MIGLIORARE:
In questa casella vanno indicati in modo dettagliato tutti gli aspetti negativi della prestazione del soggetto. Possono essere sia aspetti negativi relativi alle categorie riportate sia aspetti negativi che meno hanno a che fare con il torneo. Fate caso al fatto che tutti gli esempi contengono sempre consigli su come migliorare.

Esempi possono essere:

He needs to improve his penalty guidelines understanding because he knows the theory but fails to apply it.

He should improve his spoken English because it’s very difficult to understand and be understood, try to learn some “basic words” to use in conversation.

Please don’t be too friendly with players even if they are your friends, act professional even if you know players very well.
- COMMENTI:
In questa sezione si può fare un “riassunto” di ciò che si intende trasmettere con la review.

Se ad esempio un arbitro osservato ha fatto molto male ad un torneo, ma pensate che nonostante la pessima prestazione (quindi pochi elementi positivi e molti negativi) abbia grosse potenzialità di miglioramento e il suo interesse gli permetterà di raggiungere presto gli standard richiesti e sperati, questo è il posto dove farlo capire molto bene! Potete anche aggiungere battutine riguardo a situazioni successe durante il torneo o consigli generali su come pensate che sia stata nel complesso la sua prestazione, su come potrà essere la sua futura aspettativa e su come secondo voi dovrebbe comportarsi per migliorare.


Epilogo:

Vi è piaciuta la vostra prima esperienza nel Judge Center?

E’ la dodicesima volta che entrate e ancora vi perdete nei suoi meandri?

Siete finalmente riusciti a trovare quell’arbitro simpatico con cui avete arbitrato in un GP di due anni fa?

Fatecelo sapere!

Abbiamo la possibilità di ringraziare chi ha sviluppato questo eccezionale strumento e di aiutarli a migliorarlo continuamente, aggiungendo nuove sezioni o perfezionando quelle già esistenti. Sfruttiamola cliccando sull’icona Commenti, quella con le tre freccette. Sono presenti le consuete sezioni Crea, in cui inserire un commento opportunamente classificato, e Seleziona per prendere visione dei commenti che sono stati lasciati da tutti gli arbitri.