Articoli
Carta del Mese Reloaded - Vendilion Clique
Articolo del 26-1-2018 a cura di Scialpi Francesco
Scialpi Francesco

Vendilion Clique, una delle fatine più amate del mondo di Magic.
Oltre a essere una componente imprescindibile del mazzo tribale Fairies, Clique è sufficientemente forte da essere giocata anche da sola, in assenza di sinergie con altre fatine. Non è raro vederla impiegata in un mazzo Merfolk, ad esempio.

Clique è stata ristampata sia in Modern Masters che in Modern Masters 2015, e attualmente si gioca sia in Modern (Jeskai Control) che in Legacy (WUR).

Vendilion Clique ha flash e un’abilità “enters-the-battlefield” che coinvolge la mano di un giocatore. E’ frequente il caso in cui la Vendilion viene lanciata durante la fase di acquisizione dell’avversario.
Ricordate che pescare una carta di turno è un’azione generata dal turno che non usa la pila. Non appena un giocatore entra nella propria fase di acquisizione, egli pesca immediatamente la carta di turno, poi i giocatori ricevono priorità. Fare qualcosa “in risposta all’acquisizione” non è una possibilità contemplata dal gioco.
Notate anche che, se siamo nella fase di acquisizione del vostro avversario, subito dopo la pescata lui riceverà priorità prima di voi, in quanto giocatore attivo. Se dite qualcosa come “Passo, quando peschi lancio Vendilion”, il vostro avversario ha diritto a lanciare degli istantanei subito dopo aver pescato ma prima che voi lanciate la Clique.

L’abilità della Clique ha come bersaglio “un giocatore” - uno qualunque. In una partita uno contro uno, questo significa che il bersaglio può essere sia il controllore che il suo avversario. Notate che non c’è una scelta “di default”; il bersaglio va dichiarato esplicitamente.

In particolare, se il vostro avversario lancia Vendilion senza dire nulla, e voi senza chiedergli nulla rivelate la vostra mano, si assume che la magia sia ancora in pila, e che il bersaglio della sua abilità non sia ancora stato dichiarato. Il vostro avversario potrà guardare la vostra mano, anche prendere appunti se vuole, e poi lasciar entrare la creatura sul campo di battaglia e dichiarare se stesso come bersaglio dell’abilità. Rivelare la propria mano non viola nessuna regola del gioco, e lo avete fatto di vostra iniziativa; ciò però non significa che il vostro avversario abbia la facoltà di giocare in maniera volutamente ambigua, tentando attivamente di confondervi per ottenere informazioni extra.
La cosa migliore è sempre chiedere conferma del bersaglio dell’abilità.

La Vendilion è leggendaria: cosa succede se ne lanciamo una quando ne abbiamo già un’altra sul campo di battaglia?
La seconda Vendilion raggiunge il campo di battaglia. La sua abilità si innesca. Subito dopo, prima che i giocatori ricevano priorità e possano fare alcunché, le azioni di stato “vedono” le due leggende sul campo di battaglia, e ne spostano una nel cimitero, a discrezione del controllore. A questo punto l’abilità va in pila, e scegliamo il bersaglio (anche se la Clique che l’ha generata non dovesse più essere sul campo di battaglia).

Diamo ora un’occhiata alla IPG (Infraction Procedure Guide), e vediamo cosa succede se siamo a un torneo Competitive (come un pPTQ o un GP) e commettiamo un errore mentre risolviamo l’abilità.
 

Situazione 1
Giochiamo l’abilità su noi stessi, mettiamo una carta non terra in fondo senza rivelarla e peschiamo.



Il gioco richiede che la carta venga rivelata, in modo che l’avversario possa verificare che non è una terra. Se dimentichiamo di farlo, abbiamo commesso Hidden Card Error. Dato che possiamo identificare la carta in maniera univoca, la carta viene rivelata, a meno che il Capo Arbitro non ritenga che ciò turbi eccessivamente lo stato di gioco.
 

Situazione 2
Giochiamo l’abilità su noi stessi, riveliamo una carta terra, la mettiamo in fondo e peschiamo.



L’abilità ci permette di “ciclare” una carta non terra. Se cerchiamo di ciclare una terra, non abbiamo seguito correttamente le istruzioni di una carta, quindi andiamo incontro ad un warning per Game Rule Violation. Se l’errore viene notato immediatamente, si torna indietro e si risolve correttamente. (Abbiamo rivelato una carta terra, oltre a quella che riveleremo ora, ma a questo non c’è rimedio). Se l’errore viene notato dopo che sono state compiute azioni di gioco, le cose vengono lasciate come stanno, a meno che l’Head Judge non ritenga opportuno far tornare indietro.
 

Situazione 3
Giochiamo l’abilità su noi stessi, riveliamo una carta non terra, anziché metterla in fondo al grimorio la mettiamo nel cimitero, peschiamo.



Ancora una volta, non abbiamo seguito correttamente le istruzioni di una carta, Game Rule Violation. La carta viene messa in fondo al grimorio, a meno che il Capo Arbitro non ritenga che ciò turbi eccessivamente lo stato di gioco.
 

Situazione 4
Giochiamo l’abilità sull’avversario, scegliamo una carta non terra, l’avversario anziché metterla in fondo al grimorio la mette nel cimitero, e pesca.



Ricadiamo in un caso un po’ particolare, in cui l’abilità è controllata da un giocatore, ma l’effetto ne riguarda un altro. In tal caso, entrambi ricevono warning per Game Rule Violation. La carta viene messa in fondo al grimorio, a meno che il Capo Arbitro non ritenga che ciò turbi eccessivamente lo stato di gioco.

Tranne che nell’ultimo scenario, l’avversario di chi ha commesso l’errore ha un warning per Failure to Maintain Game, a meno che non si sia accorto del problema immediatamente e abbia chiamato un arbitro; questo perché entrambi i giocatori sono ugualmente responsabili dello stato di gioco.


Revisione: Luca Cafaggi, L2
Articolo originale: qui