Articoli
Combat Shortcut - Traduzione
Articolo del 23-5-2017 a cura di Calò Federico Kone Guy Franck Ismael
Calò Federico
Kone Guy Franck Ismael

Molti mi hanno chiesto delle spiegazioni più dettagliate sul nuovo shortcut di combattimento. In realtà è più semplice di quanto si pensi. Ci sono fiumi di parole, ma nessun grande cambiamento. Tuttavia è sicuramente differente rispetto a prima, quindi è giusto che tutti vogliano comprendere appieno le varie implicazioni. Vediamole insieme!

Ci sono due modelli mentali che ritengo possano aiutare a vederci più chiaro nel nuovo shortcut di combattimento. Tecnicamente sono differenti, ma conducono entrambi al medesimo risultato quando si valutano le situazioni (sì, ci sono anche dei casi limite nei quali non sono intercambiabili). Scegliete pure quello che vi sembra più intuitivo!

1) Il giocatore attivo che sta per uscire dalla fase principale non la lascia, ma perde la facoltà di giocare qualsiasi cosa alla velocità di una stregoneria. La partita procede da qui.

2) Quando il giocatore attivo vuole passare alla fase di combattimento si intende che la prossima persona che compirà un'azione lo farà nella sottofase di inizio combattimento e le abilità innescate di inizio combattimento avverranno quando il giocatore attivo riceverà nuovamente la priorità con la pila vuota.

Quindi, tutto ciò che serve ricordarsi è che quando il giocatore non attivo fa qualcosa per prevenire un'innescata di inizio combattimento, lo shortcut non si applica. Questa parte dello shortcut ha un'applicazione molto limitata e più la guardo più penso che presto sia superfluo dire che si applica anche al come l'abilità si innesca. L'abbiamo inserita per sicurezza in caso avessimo dimenticato un'innescata condizionale senza "clausola del ‘se' intermedio". Non ci sono ancora stati casi di questo tipo e la frase sta causando un po' di confusione. Per il giocatore non attivo è quasi sempre corretto aspettare la scelta di un bersaglio prima di agire. Se trovate degli esempi relativi al come l'abilità si innesca, fatemelo sapere: mi farebbe molto piacere.

Per tutti gli esempi seguenti, a meno che non sia specificato diversamente, il giocatore attivo controlla due orsi grizzly, mentre Il giocatore non attivo delle terre e qualche volta qualcosa per tappare le creature.

Il Caso più Semplice

A: "Combat"
N: "OK"
A: "Attacco con il Grizzly Bear"
 
Questo funziona benissimo e sarà la situazione più comune. Ma c'è un secondo shortcut che è stato applicato. Se applicate i modelli citati prima, è chiaro che vi sia un implicito passaggio di priorità da parte di entrambi i giocatori dopo che il giocatore non attivo dice "OK". Quanto significa che vi è una finestra per agire…
 
Un po' più complicato

A: "Combat"
N: "OK"
A: "Attacco con i miei orsi grizzly"
N: "Aspetta, prima che dichiari gli attaccanti, voglio lanciare Doom Blade su uno dei due"

Il giocatore attivo annuncia la shortcut per attaccare, ma il giocatore non attivo non è pronto, quindi interrompe lo shortcut. Ci aspettiamo che il giocatore non attivo interrompa l'azione in maniera relativamente veloce una volta che il giocatore attivo ha annunciato di voler passare alla fase di combattimento. Non ci sarà alcuna attesa per vedere cosa verrà dichiarato come attaccante o pensare un po' per poi tentare di interrompere lo shortcut.
Se il giocatore attivo è preoccupato da ciò, può proteggersi con...

L'approccio Tecnicamente Corretto

A: "Combat"
N: "OK"
A: "Dichiarazione degli attaccanti?"
N: "OK"
A: "Attacco con i miei Orsi grizzly"

Lo so, è snervante. Sfortunatamente non vi è modo di preservare l'abilità del giocatore attivo di effettuare azioni, come per esempio Manovrare o attivare una terra-creatura, dopo che è avvenuto il passaggio alla fase di combattimento e nel contempo velocizzare questa interazione. Qui la struttura stessa delle regole non ci è alleata.
Va notato che questa interazione ha il numero corretto di passaggi di priorità secondo le regole di gioco. Il vecchio shortcut le ha unite in modo tale che spesso ci fosse solo un passaggio di priorità. Quello nuovo mantiene i passaggi di priorità, ma pospone per un po' uno di essi (a seconda del modello mentale che preferite), quindi...

Tempo di Risposta
 
A: "Combat"
N: "Doom Blade su un Grizzly Bear"
A: "Attacco con l'altro"
 
In questo caso, non importa quando la Lama del Fato viene lanciata e questo tipo di comunicazione va supportata. Tuttavia ci sono ancora due passaggi di priorità nascosti. Uno, prima che la Doom Blade si risolva, e l'altro prima di passare alla dichiarazione degli attaccanti.
 
Ciò che lo shortcut preclude è:
 
A: "Combat"
N: "Doom Blade su un Grizzly Bear"
A: "Gioco un Ball Lightning. Attacco con questo e l'orso"
 
Il giocatore non attivo chiaramente non voleva che ciò accadesse ed è stato tratto in inganno dall'ambiguità della parola "Combat" o, se il significato vi pare chiaro, con la cosa più ambigua e astrusa che il giocatore attivo possa dire.
Questo è il caso principale nel quale lo shortcut interviene: qualunque sia il modello mentale che preferite, il giocatore attivo non può giocare il Ball Lightning. Passando priorità ha perso l'opportunità di farlo. Da un certo punto di vista, se si pensa a questo shortcut come ad un "non puoi fare questo" e un'accozzaglia di parole per farlo funzionare nel regolamento, non si è troppo lontano dalla realtà!

Le Innescate Rendono Tutto Più Complicato.

Diamo al giocatore attivo un Goblin Rabblemaster e vediamo cosa accade:

A: "Combat"
N: "OK"
A: "Creo una pedina. Attacco con tutto"
 
Questo caso funziona come prima. Tuttavia, se cambiamo il Rabblemaster con un Battle-Rattle Shaman:
 
A: "Combat"
N: "OK"
A: "Do +2/+0 a questo Grizzly Bear. Attacco con tutto"

Questo è un cambiamento rispetto allo shortcut precedente. Prima il giocatore attivo veniva portato al passaggio di priorità nella sottofase di inizio combattimento, cioè in un momento nel quale era troppo tardi per dichiarare un bersaglio.
Ovviamente, ci sono ancora vari passaggi impliciti di priorità e se il giocatore non attivo intende agire dovrà interrompere l'azione:
 
A: "Combat"
N: "OK"
A: "Do +2/+0 a questo Grizzly Bear. Attacco con tutto"
N: "Aspetta! Tappo il tuo orso pompato."
 
O, senza passaggi di priorità impliciti:
 
A: "Combat"
N: "OK"
A: "Do +2/+0 a questo Grizzly Bear. Attaccanti?"
N: "Tappo l'orso."
A: "OK. Attaccanti?"
N: "Certo"
A: "Attacco con tutto"
 
Interagire con le Innescate

Tornando al Goblin Rabblemaster:
 
A: "Combat"
N: "Uccido il Rabblemaster"

Può il giocatore attivo giocare il fulmine globulare? Certo! Questa è un'eccezione al fatto che il giocatore non attivo agisca nella sottofase di inizio combattimento perché presumiamo, di default, che stia provando a impedire l'innescata del goblin. In caso fosse preoccupato per il Ball Lightning è possibile fare così:
 
A: "Combat"
N: "In inizio Combat, uccido il Rabblemaster"
A: "OK, l'innescata del Rabblemaster si risolve. Ho una pedina"
 
O più probabilmente:
 
A: "Combat"
N: "OK"
A: "Creo una pedina"
N: "Uccido il Rabblemaster"
 
Le innescate, ovviamente, possono ancora essere dimenticate, ma bisognerà aspettare che il giocatore attivo provi a dichiarare gli attaccanti per determinare questo. In quel caso si può interrompere la dichiarazione sapendo che l'innescata è stata dimenticata.
 
Il Problema del Cryptic Command

Non è un problema per lo shortcut di per sé, ma è una protezione per il giocatore non attivo che è stata rimossa. Ci sono varie combinazioni di "Passaggi di Priorità Fantasma", ma ecco un caso semplice:
Il giocatore attivo ha due Orsi e una Mutavault. Il giocatore non attivo ha 5 punti vita, ma il giocatore attivo è preoccupato per un eventuale ordine Criptico.
Il giocatore attivo vuole provare a leggere la situazione per capire se la via è libera. Quindi dice "Combat" intendendo che è pronto per dichiarare gli attaccanti. Se il giocatore attivo lancia il Cryptic Command, attiverà la Mutavault per infliggere 2 danni. Se non è così, a meno che l'avversario non sia un giocatore molto preciso, è un forte segnale che la via è libera e che si può attaccare con tutto. Lo shortcut precedente impediva questa strategia.
Ovviamente, il momento giusto per lanciare il Cryptic Command è dopo il secondo passaggio di priorità (o interrompendo la dichiarazione). Ma ora il giocatore non attivo deve essere attento a non dare segnali, come per esempio toccare la carta nella propria mano.

L'AP Agisce per Primo in Fase di Combattimento

La nuova struttura può far sembrare che il giocatore attivo non possa essere la prima persona ad agire nella sottofase di inizio combattimento. Questo non è vero, ma riflette il fatto che sia improbabile che lo faccia. L'unico scenario che mi viene in mente è quando si ha una carta con battibaleno mentre l'avversario ha del mana nella propria riserva: cosa che non capita tutti i giorni! In quella situazione il protocollo è sempre lo stesso: si chiede all'avversario se voglia fare qualcosa con quel mana nella fase principale. Se la risposta è sì, ci si trova nella fase principale in quanto quel mana svanisce al cambio di fase.
Vi è anche un altro modo, ma che da all'avversario delle informazioni: quando ci si trova nella fase principale è sufficiente aggiungere "lo faccio nella sottofase di inizio combattimento" ed ecco fatto! Ovviamente il giocatore non attivo può interrompere l'azione e agire nella fase principale. Per quanto riguarda questo, non vi è alcuna differenza dallo shortcut precedente!
 
Riassumendo

Penso che questo copra tutti gli scenari più comuni. I due modelli mentali vi saranno sicuramente utili ed è sufficiente ricordare che ora vi è un passaggio di priorità nella sottofase di inizio combattimento (spesso implicito) e sarete sulla buona strada per risolvere tutti i tipi di situazioni.

Traduzione: Kone Guy Franck Ismael
Revisione: Federico Calò, Giorgio Maldarizzi
Articolo originale: How To Think About the New Combat Shortcut