Articoli
Come affrontare il nostro primo Prerelease
Articolo del 10-11-2016 a cura di Cacchioni Mauro
Cacchioni Mauro



INTRODUZIONE

Sono passati molti anni ormai dal mio primo prerelease come giocatore, e penso che tutti voi ricordiate ancora il vostro, chi più e chi meno.
Correva infatti l'A.D. 2006 quando, svegliandomi una mattina di metà giugno, affacciandomi alla finestra vidi terre innevate e Uri che pascolavano in giardino.
Fuori era freddo, ma era anche tempo di prerelease!


COS'E' UN PRERELEASE?

Un prerelease è un evento limited a REL amatoriale dove i giocatori si sfidano utilizzando un mazzo ricavato dall'apertura di una quantità limitata di prodotto in prevendita.
Ogni volta che un'espansione fa la sua comparsa, infatti, abbiamo l'opportunità di godere di queste nuove carte prima della data di release ufficiale, attraverso un torneo nel quale è necessario costruire un mazzo sul momento e giocare seguendo il nostro ingegno.
Quante volte vi è capitato di sentire da un neofita la frase "Ma io gioco da poco, non so nemmeno cosa fanno le carte"? Beh, la risposta che do io tutte le volte è la stessa che diedero a me quando lo dissi a mia volta: "Nemmeno io!"
Capii immediatamente che un prerelease non è altro che un evento dove i giocatori sono armati solamente di carte a caso e spirito di adattamento, e ciò lo rende molto indicato sia per le nuove leve che vogliono divertirsi imparando a giocare, sia ai veterani che vogliono dilettarsi inventando interazioni tra carte sempre nuove.


COME FUNZIONA?

Una volta completata l'iscrizione mi balenò subito in testa una domanda: "e adesso che faccio?" e poi ancora: "come diavolo tolgo quei cosi enormi dal mio prato?" ma a questa seconda domanda avrei trovato una risposta successivamente.
Le cose fondamentali da sapere per avere consapevolezza di come funzioni un prerelease sono innanzitutto la sua struttura, e ovviamente tutte le sue procedure.
Possiamo riassumere questi due aspetti in una semplice mappa concettuale divisa in step:

1. Iscrizioni, tavoli e preparazione della sala;
2. Distribuzione del prodotto;
3. Costruzione del mazzo;
4. Girone di svizzera;
5. Premiazione

Analizziamo ora punto per punto:

1) Iscrizioni, tavoli e preparazione della sala: Questa parte è molto importante, è qui infatti che avvengono la maggior parte dei ritardi. Per evitare spiacevoli situazioni è necessario arrivare sul posto in anticipo (magari insieme al TO), ponendoci innanzitutto una domanda: "quante persone ci aspettiamo di ricevere?"

Per prima cosa, se il flusso di persone è particolarmente elevato, è bene evitare che si crei confusione all'interno della sala, indirizzando i giocatori direttamente al proprio tavolo. Il come è semplice: basta numerare i tavoli, così facendo non perderemo tempo in seguito, dato che i giocatori troveranno subito con chi giocare.
Una volta stimato il numero di persone passiamo alla verifica del materiale necessario (prerelease kits, tavoli, sedie, penne, e qualsiasi altra cosa possa venirvi in mente per rendere più agevole lo svolgimento del torneo).
Una volta preparato il tutto saremo pronti per effettuare le iscrizioni e la distribuzione del prodotto.

2) Distribuzione: "Benissimo, ho ricevuto le mie bustine, ora che faccio?" La risposta è semplice, si esegue la cosiddetta "costruzione" del mazzo.
Talvolta capita che un organizzatore richieda la registrazione delle carte aperte dalle proprie bustine. Questa operazione è talvolta detta comunemente "listaggio".
A questo punto una domanda dovrebbe sorgervi spontanea: "come si esegue la registrazione?" Essa consiste nell'aprire le bustine che vengono fornite, dividerne il contenuto per colore e segnarne le quantità sull'apposito foglio di checklist, che deve essere fornito dal TO.
Durante questo passaggio è fondamentale che il giocatore che lista il mazzo scriva il proprio nome e cognome sulla riga della checklist "giocatore che registra il mazzo". Il tempo limite per effettuare questa operazione è 20 minuti.
La pratica comunemente adottata per effettuare la registrazione, prevede che le carte vengano listate da un altro giocatore: una volta aperte le bustine e divise le carte per colore, ogni giocatore le affiderà a colui che gli sta di fronte. Quest'ultimo conterà e listerà tutte le carte che l'altro ha aperto, per poi riconsegnargli il tutto una volta finito.
Ancora una volta vi ricordo, però, che solitamente questa pratica non è richiesta ai prerelease.

3) Costruzione del mazzo: Una volta completato il processo di listaggio e ricevute indietro le carte, la prima cosa da fare sarà assicurarsi che tutti i giocatori scrivano il proprio nome nella riga "giocatore che utilizza il mazzo".
A questo punto è finalmente arrivato il momento della costruzione, il cui tempo limite è 30 minuti.
Tutte le carte non selezionate per la main costituiranno automaticamente la side dei giocatori. Se vi state chiedendo "dove prendo le terre base per tutti i giocatori?" la risposta è sempre il TO. Egli metterà, infatti, a disposizione tutte le terre base di cui si possa aver bisogno durante l'evento.

Nei tornei limited amatoriali, come i prerelease, dove NON è richiesto che i giocatori listino anche le carte che stanno giocando, si utilizza la cosiddetta "regola della costruzione continua".
Questa regola, in parole povere, fornisce ai giocatori la possibilità di modificare liberamente il proprio mazzo, tra una partita e l'altra, utilizzando le carte della side senza l'obbligo di dover poi riportare ogni volta il mazzo alla sua composizione originaria.
Per ulteriori dettagli sui tornei in formato limited vi invito a leggere il capitolo 7 delle MTR.

4) Girone di svizzera: Una volta terminata la costruzione è tempo che i giocatori si scatenino nel lanciare le loro nuovissime magie fresche di stampa!
In base al numero di giocatori presenti si stabilisce il numero di turni (quindi di match) che si giocheranno. (MTR Appendice E)
Solitamente il torneo si conclude dopo il girone di svizzera, ma vi capiterà anche di partecipare a prerelease in cui dopo la svizzera si giocherà anche una fase finale ad eliminazione diretta.
Questa pratica, ad oggi, è sconsigliata, poiché in questi tornei vogliamo incentivare il divertimento, l'apprendimento e la socializzazione.


4a) Draft Top8 e playoff ad eliminazione diretta: Nel caso in cui sia presente una fase finale, facciamo i complimenti a tutti coloro che hanno superato la svizzera! A questo punto potete anche dire loro di mettere via il mazzo che hanno usato fin ora. Si, avete capito bene, ora i giocatori che hanno superato indenni la svizzera entreranno nella parte ad eliminazione diretta con nuove carte!
Per i giocatori della top8 è solitamente previsto un draft (per informazioni sulle procedure da draft MTR 7.7), con il quale otterranno le carte per costruire un nuovo mazzo che useranno fino al termine del torneo.

5) Premiazione: Dopo la conclusione del torneo, il TO si occuperà della distribuzione dei premi. Come vi dicevo poco fa, solitamente a questi tornei si tende a premiare tutti i giocatori, per ridurre lo stress agonistico e favorire il divertimento. In ogni caso la decisione riguardo a come distribuzione dei premi spetta al TO.


IL RETROSCENA

Se c'è una cosa a cui noi arbitri teniamo molto è che i tornei filino sempre lisci, e che i giocatori siano soddisfatti anche dal punto di vista dei premi.
Cosa c'è di più soddisfacente, infatti, che fare risultato e tornare a casa con ancora più bustine? E' buona norma, quindi, accertarsi almeno una settimana prima che il TO abbia a disposizione una quantità di prodotto maggiore di quella che aveva previsto (così facendo, qualora il materiale risultasse insufficiente, avrà la possibilità di procurarselo entro i tempi previsti).
Mi raccomando, fate sempre i conti in base ai posti a sedere massimi a disposizione, così facendo la possibilità che i giocatori ricevano meno premi del previsto è praticamente nulla.


CONCLUDENDO

I prerelease e gli eventi limited in generale sono alla base del gioco organizzato, sono strumenti che ci vengono forniti per gettare le basi di una comunità sempre attuale e aggiornata, e che ci permettono soprattutto di ampliarla, rendendo più semplice avvicinare nuove persone al mondo di Magic.
Sappiate valorizzare questi strumenti, il destino del mondo è nelle vostre mani!