Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Updating Unsporting Conduct – Major (traduzione)
Articolo del 21-7-2014 a cura di Volturale Nicola
Volturale Nicola


1408703121_Judge_Articles_header.png
C'è stato un considerevole aggiornamento per quanto riguarda la Condotta antisportiva – Maggiore nell'ultima versione della Guida alle procedure per le Infrazioni. Piuttosto che illustrarlo attraverso un manipolo di esempi interessanti nei quali giocatori, spettatori ed arbitri si comportano male l'uno con l'altro, voglio approfittare di questa occasione per parlare della politica in maniera più approfondita. La prossima volta vi racconterò le storielle, promesso.

Cominciamo con la definizione:

Un giocatore compie un'azione, nei confronti di uno o più individui, che potrebbe ragionevolmente creare disagio, farli sentire minacciati, obbligati a fare qualcosa o perseguitati. Questo può includere insulti per questioni di razza, colore, religione, nazione d'origine, età, genere, disabilità o orientamento sessuale. Le minacce di violenza fisica dovrebbero essere considerate Condotta Antisportiva – Comportamento Aggressivo.

È possibile che il colpevole commetta questa infrazione senza cattiveria o intenzione di recar danno al soggetto dell'offesa.

Un paio di cose salteranno all'occhio del lettore attento:

1. Stiamo osservando la causa, non l'effetto. "Qualcuno si è sentito a disagio?" non è un metodo efficace per determinare se l'infrazione viene applicata. Sebbene molti casi di Condotta Antisportiva – Maggiore avranno origine da una lamentela di un giocatore, non ci baseremo unicamente sullo sforzo, a volte straordinario, della vittima di renderlo noto e parlarne. Quando vediamo qualcosa di strano o sospetto dobbiamo agire.

2. Si può commettere questa infrazione senza alcuna malizia. Immagino che spesso quando questo caso si presenti, il colpevole non capisca in quale modo abbiano creato un ambiente malsano o perché abbiano recato danno a qualcun altro. La nostra posizione ed il nostro rimedio ci permettono di educare in questo caso, ma il danno è fatto e l'infrazione dovrebbe rimanere.

Quindi perché ora si tratta di Incontro Perso (Match Loss)?

Con il sistema precedente, ci affidavamo agli organizzatori affinché si facessero avanti e rimuovessero i giocatori responsabili di aver creato una atmosfera gravemente spiacevole e terminare così le interazioni malsane, ma lasciare tutto in mano agli organizzatori ha creato una falla nelle politiche.

In teoria, potrei sedermi di fronte al mio avversario, farlo innervosire con un insulto razzista o sessista ed essere ricompensato con una Partita Persa per la prima partita del mio incontro. Il mio avversario dovrà ancora starmi di fronte e giocare almeno un'altra partita con me. Ci sarebbe anche la possibilità che io lo batta, aggiungendo al danno la beffa. Quando succede, ora, le interazioni finiscono, semplicemente. Entrambi i giocatori hanno un turno per "sbollire" e magari per scusarsi o calmarsi.

Ovviamente, questo è un angolo scomodo in cui finire, e molti organizzatori chiederebbero semplicemente al giocatore di abbandonare la location. Ma questo cambiamento rende la responsabilità di preservare un ambiente sicuro e piacevole più chiaramente dettata dal "perché è un evento di Magic" e non solo "perché questo organizzatore vuole creare un ambiente sano".
Questo ha anche un carattere diverso dalle altre cose che possono fruttare una partita persa. Se pesco una carta in più in un momento di distrazione oppure dimentico di elencare una delle mie carte sulla mia lista del mazzo, perdere la partita "resetta" lo stato compromesso e mi penalizza in maniera consona al danno recato.
I casi di Condotta Antisportiva – Maggiore vanno chiaramente a collocarsi al di sopra delle più semplici infrazioni da Partita Persa in quanto a danno arrecato, oltre a prevedere un più ampio campo di applicazione. Un comportamento che crea un ambiente malsano spesso ha effetto sugli altri ben oltre il solo giocatore contro cui mi trovo, e la severità della pena ora lo riflette.

Ed ora, esaminiamo un po' gli esempi:

A. Un giocatore usa un insulto razzista nei confronti del suo avversario.

Nulla di nuovo qui. Semplice e diretto, difficile che cambi.

B. Un giocatore scatta foto inappropriate di un altro giocatore senza esplicito consenso.

Sì, c'è un caso recente che alcune persone faranno notare (Link) nel quale gli sforzi monumentali di centinaia di Arbitri e migliaia di giocatori sono stati ridotti ad una serie di foto imbarazzanti. E no, non cominceremo a chiedervi i cellulari per ispezionare le foto in essi contenute. Semplicemente no. Ad ogni modo, però, questo comportamento inficia il benessere dei nostri giocatori e l'ambiente sicuro ed accogliente che siamo responsabili di creare e promuovere, e merita di essere additato in maniera specifica.

C. Un giocatore chiede ad uno spettatore un appuntamento, viene respinto, e continua ad insistere.

D. Un giocatore ostruisce volontariamente un altro giocatore con l'intento di indurre al contatto fisico.

La molestia sessuale ha diverse forme, e questi sono solo due esempi. Abbiamo la responsabilità di creare un ambiente sicuro per tutti coloro che potrebbero essere interessati a questo gioco. (Spero si capisca il motivo conduttore.)

Il primo esempio, per alcuni lettori, potrà sembrare addirittura blando o indegno di una tale penalità. Se la pensi così, parliamone. Davvero, inviami una e-mail e parliamone (seancatanese@gmail.com). Ci sarebbe tanto da dire qui sui privilegi maschili e ogni altro tipo di privilegio o di cultura, ma si divagherebbe troppo lontano dall'infrazione di questo caso specifico e si finirebbe a parlare dell'ambiente che creiamo, perciò mi risparmierò quest'ampia discussione per un'altra volta.

Va sottolineato che, però, in questi casi non andiamo ad identificare il genere del colpevole o della vittima. Questi esempi non riguardano unicamente uomini e donne che interagiscono, ma hanno il compito di illustrare i comportamenti inaccettabili tra due persone in generale.

E. Uno spettatore utilizza i social media per importunare o opprimere un altro giocatore.

Questo è abbastanza intuitivo, ma va detto più direttamente di quanto non si sia fatto in passato. I comportamenti competitivi e al limite dello sportivo sono perfettamente legali, ma quando si va oltre la semplice competizione e si arriva alla vera e propria minaccia di un altro partecipante, si è oltrepassato il limite.


Tenete a mente che questi sono solo degli esempi. Come con tutti gli esempi nelle IPG, illustrano l'infrazione in atto, ma non sono assolutamente un elenco completo e definitivo di tutte le azioni che sfociano in questa infrazione.

Ok, tolti di mezzo gli esempi è ora di passare alla filosofia!
 

Un ambiente sicuro è un'aspettativa basilare di ogni partecipante ad un torneo. Ogni tipo di insulto o molestia compromette la sicurezza e l'integrità di un torneo. Ci si aspetta che i giocatori i quali, intenzionalmente, creino situazioni spiacevoli o dannose in un evento debbano immediatamente correggere il loro comportamento e dimostrare pentimento o, in caso contrario, essere rimossi.

Bene, questo pare abbastanza ovvio: La sicurezza prima d'ogni cosa. Risolvi la situazione o sei fuori.

Vista la natura di confronto di questa infrazione, gli Arbitri devono terminare l'incontro in corso e separare i giocatori. Va posta attenzione affinché la situazione non peggiori, se possibile. Il colpevole sarà rimosso dall'area per ricevere la penalità e le informazioni sul perché quel comportamento è inaccettabile indipendentemente dalle giustificazioni. Potrebbero aver bisogno di alcuni momenti per calmarsi in seguito. Delle scuse sarebbero consigliate, ma il desiderio da parte degli altri di non interagire con il colpevole va rispettato.

Come già discusso, vogliamo semplicemente porre fine all'interazione e dare a tutti spazio per respirare. Utilizzate le vostre tecniche per la risoluzione dei conflitti (come quelle di cui parlo qui!). L'ultima parte qui è altrettanto importante. Se sono stato importunato, è molto probabile che il mio "persecutore" sia l'ultima persona che io voglia ascoltare, per quanto possa essere costernato/a, e dobbiamo conciliare questo interesse.

Gli arbitri devono investigare queste questioni non appena sono poste alla loro attenzione. Se determinano che l'infrazione non ha i requisiti per Condotta Antisportiva – Maggiore, è comunque raccomandato che si parli ai giocatori per evitare future incomprensioni.

Questo dovrebbe essere abbastanza ovvio ma vale la pena farlo notare. "I ragazzi saranno ragazzi" o riduzioni del genere non costituiscono un'investigazione adeguata. Abbiamo una responsabilità e dobbiamo mantenerla.

Ed ora finalmente passiamo al rimedio aggiuntivo:

Il giocatore deve correggere il comportamento immediatamente. Se l'offesa è stata commessa con intenzioni cattive, il giocatore non dimostra pentimento, o l'offesa è ripetuta in seguito, la penalità è innalzata a Squalifica e rimozione dal luogo del torneo.

La versione breve è, "No, davvero, sistema la cosa o vai via. Oh, te l'avevamo già detto? OK, allora sei fuori e basta."

Se l'offesa ha avuto luogo al termine di un incontro, è accettabile che l'Arbitro applichi piuttosto la penalità all'incontro successivo.

Questo è puramente di natura pratica. Potrei sentirmi giustificato a commettere questa infrazione se tanto avrei perso l'incontro ugualmente. Applicheremo la punizione in modo che conti qualcosa.

Ma quindi, che ne è degli esempi B & C nella vecchia versione?

Condotta Antisportiva - Maggiore è stata modificata anche nell'aggiornamento di Viaggio verso Nyx di Maggio, quando abbiamo spostato "non seguire una richiesta di un ufficiale di torneo" tra gli esempi di condotta antisportiva - minore. Questo ci ha lasciato solo tre esempi in Maggiore:

A. Un giocatore usa un insulto di tipo razziale contro il suo avversario.
B. Dopo aver perso un incontro, un giocatore lancia le sue carte sul tavolo e rovescia la sua sedia in un impeto di rabbia.
C. Un giocatore prende una delle sue pedine che sono state esiliate e la lancia per la stanza.

L'esempio A. è ancora con noi, per le ragion sopra discusse. Gli esempi B e C, però, non lo sono più.
Gli esempi rinnovati rappresentano un piccolo riquadramento di questa infrazione. La condotta antisportiva riguarda le interazioni tra persone. I nostri vecchi esempi B e C riguardavano gli oggetti.

Rimuovere i vecchi esempi B e C è stata effettivamente dura. Danno una buona e semplice idea di "So di cosa si tratta e so come è fatta". Ma sono più orientati alle conseguenze che all'azione. Per capire cosa intendo, paragoniamole a questi esempi in Comportamento Aggressivo:

A. Un giocatore minaccia di colpire un altro giocatore che non gli concederà la partita.
B. Un giocatore sfila via una sedia da sotto un altro giocatore, facendolo/a cadere a terra.
C. Un giocatore minaccia un Judge dopo aver ricevuto un ruling.
D. Un giocatore strappa una carta di un altro giocatore.
E. Un giocatore ribalta un tavolo intenzionalmente.

La principale differenza tra Condotta antisportiva - Maggiore con i vecchi esempi B e C e questi elencati sotto Comportamento Aggressivo è unicamente il risultato delle azioni. In tutti questi ultimi casi, il colpevole intraprende azioni con un certo grado di violenza che mettono a rischio la sicurezza dell'evento, e la linea di confine è "Le mie azioni hanno fatto del male a qualcuno?" (Comportamento Aggressivo) a fronte di "Le mie azioni hanno solo rischiato di nuocere a qualcuno?" (Condotta Antisportiva - Maggiore). Questo ci ha messo in una strana situazione. Se due colpevoli si comportano allo stesso identico ed inappropriato modo vogliamo sanzionarli in maniera simile, non in base alle qualità aerodinamiche della sedia in volo che l'hanno portata a colpire una persona o un muro prima di fermarsi.

Tenete anche a mente che questi sono solo esempi. Non possiamo cogliere ogni interazione tra le persone, perciò non lo facciamo. Prendiamo in considerazione scenari che illustrano la definizione e la filosofia in termini che chiunque legga il documento possa facilmente comprendere.

Se davvero hai bisogno di un "contenitore" in cui classificare gli esempi che hai di lanciare le carte senza cura e gli incidenti derivanti dallo spingere le sedie, prova a mettere te stesso oppure qualcuno a te caro nei panni della persona che verrebbe coinvolta e che vedesse la scena verificarsi. È fisicamente pericolosa, diretta a qualcuno? Si tratta di Comportamento Aggressivo. Sembra che renda il clima dell'evento generalmente meno sicuro, ma non sta minacciando nessuno in particolare? Condotta Antisportiva - Maggiore. No, solo scomoda? Condotta Antisportiva - Minore
Tante grazie a tutti!
La squadra che ha aiutato con questi cambiamenti alla Condotta Antisportiva - Maggiore include:
Tutti in questa squadra hanno offerto un'importante prospettiva, ed i loro sforzi rappresentano un importante passo avanti nel promuovere un ambiente più sicuro agli eventi competitivi di Magic, e nel proporre nuovi esempi ed aspettative per ognuno nella nostra comunità.
 

Traduzione: Nicola Volturale
Revisione: Giorgio Maldarizzi