Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Back to Basics: First Strike e Double Strike
Articolo del 8-4-2014 a cura di Raineri Danilo
Raineri Danilo

Tag: DIVENTA L1 regolamento fasi del turno fase di combattimento attacco improvviso doppio attacco





Attacco improvviso (first strike) e doppio attacco (double strike) generano molta confusione. Forse perché l'attacco improvviso non è poi così improvviso, e perché il doppio attacco non ha nulla a che vedere con una doppia fase di combattimento. Inoltre, funzionano anche in difesa, con buona pace della terminologia italiana.

Queste due abilità aggiungono una sesta sottofase alla fase di combattimento, in particolare una sottofase di danno da combattimento in più. In questa sottofase extra, che ha luogo prima di quella normale, assegnano danno solo le creature con first strike e double strike: le altre stanno semplicemente a guardare.


First Strike

First strike, come è ben più lampante dal suo nome inglese, permette alla creatura di "colpire per prima" il nemico. Non a caso, la lancia è spesso un attributo delle creature con first strike. Vediamolo con questo grande classico degli esempi del Magic.

Esempio. Attacco con un Sengir Vampire incantato da Lance. Con quanti Scryb Sprites il mio avversario deve bloccare per uccidere il Vampiro?

Leggi la risposta

Essendo una sottofase di danno da combattimento a tutti gli effetti, dopo aver assegnato il danno il giocatore attivo avrà la priorità e potrà agire prima della sottofase "normale" di danno da combattimento.

Esempio. Attacco con il mio White Knight, tu blocchi con un Craw Wurm. Visto che il cavaliere ha attacco improvviso, il Craw Wurm dovrà assistere impassibile durante la prima sottofase di danno da combattimento, quella dedicata al White Knight e ad eventuali, altri suoi amici speciali.

Il cavaliere infliggerà due danni al vermone, senza ricevere - per ora - nulla in cambio. A questo punto, prima di passare alla seconda sottofase di danno da combattimento (quella in cui il vermone dovrebbe ridurre il mio cavaliere a maionese benedetta), ho la priorità: decido di sfruttarla per lanciare un Lightning Bolt sul Craw Wurm. I tre danni, sommati ai due del cavaliere, saranno sufficienti a mettere letteralmente fuori combattimento il vermone. Quest'ultimo, poveretto, non avrà mai la fortuna di applicare la legge del taglione sull'infame cavaliere...

Se nel combattimento ha avuto luogo una sottofase extra di assegnazione dei danni, in quella normale che seguirà le creature dotate di first strike non assegneranno più danno da combattimento, anche se dovessero aver perso l'abilità first strike durante la prima sottofase. Una creatura che non abbia assegnato danni durante la prima sottofase, ma che abbia guadagnato first strike, invece, assegnerà normalmente danno durante la seconda.

Non è possibile, in pratica, far infliggere danno due volte o non far infliggere affatto danno ad una creatura dandole nel momento opportuno l'abilità first strike.


Double strike

Double strike è ancora più feroce: nella prima sottofase di danno da combattimento, funziona esattamente come first strike. Le creature con first strike, però, infliggono danno solo nella prima delle due sottofasi; quelle con double strike anche nella seconda, insieme alle creature normali.

Questo significa che una creatura con double strike può infliggere il doppio dei danni a un avversario o a una creatura bloccante. Attenzione, però: se una creatura con doppio attacco uccide la sua bloccante nella prima sottofase di danno da combattimento, non infliggerà danno al giocatore in difesa durante la seconda. Da questo punto di vista, si comporterà proprio come una creatura attaccante a cui sia venuta a mancare la bloccante prima del danno da combattimento: non infliggerà danno.

Esempio. questa volta attacco con un Mirran Crusader. Tu blocchi con un Fire Elemental - perché non potevi bloccare con il solito vermone, per ovvi motivi.

Nella prima sottofase di combattimento, il Mirran Crusader darà due schiaffoni all'elementale. Fanno male, ma nulla di letale. Nella seconda sottofase, il Mirran Crusader infliggerà altri due danni all'Elementale, e quest'ultimo infliggerà cinque danni al crociato. Al netto? L'elementale ha subito quattro danni, il crociato cinque, questa notte ceneranno all'inferno.

E se, al posto dell'Elementale, ci fosse stato un orsetto 2/2?

In questo caso sarebbe stato marmellato durante la prima sottofase di danno da combattimento, senza poter dire nulla al Crociato. Nella seconda sottofase di danno da combattimento, il Crociato se ne sarebbe stato seduto a braccia incrociate a risolvere sudoku, senza far più male a nessuno fino al prossimo turno.

Eccezione: se avessimo dotato il Crociato, in qualche modo, dell'abilità travolgere (ad esempio con Rancor)... niente sudoku, e schiaffi direttamente al giocatore in difesa subito dopo la dipartita dell'orsetto.


- Danilo Raineri