Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Report 2013 - PTQ Valencia - Piacenza
Articolo del 1-11-2013 a cura di Callegari Matteo
Callegari Matteo

Tag: PTQ Valencia Piacenza

Domenica 6 ottobre si sono tenuti a Piacenza e a Roma i primi PTQ Sealed Deck con Theros. Sono stati appuntamenti molto attesi e a Piacenza abbiamo avuto ben 344 preiscritti e uno staff ecceziunaleveramente:

Organizzatore: Unicorn Piacenza

Matteo Callegari, L3 HJ
Walter Zarà, L3 EJ
Alberto Laurenzi, L2
Donato Del Giudice, L2
Enrico Riccardi, L2 AJ
Luca Borra, L2
Matteo Tonazzo, L2
Michelangelo Riccioletti, L2
Eric Coppola, L1
Federico Biffi, L1
Giorgio Malderizzi, L1
Leonardo La Marca, L1
Luca Chiassoni, L1
Stefano Ferrari, L1

The looong road to Dublin

La location era la stessa dell'anno scorso, presso un centro sportivo che ci ha ospitato in tutta la sua struttura rinnovata. La sala principale era sul doppio campo di bocce e gli altri tavoli presso il bar. La giornata purtroppo è stata particolarmente piovosa e cupa, cosa che ha impedito di sfruttare gli spazi verdi e i tavoli all'aperto per i momenti di relax. Forse spinti dalla giornata autunnale, molti dei preiscritti non si sono presentati e abbiamo chiuso le iscrizioni alle 10.30 con 251 giocatori (il 31% di preiscritti mancanti). Se siete preiscritti e non potete venire, avvisate l'organizzatore così che possa preparare al meglio la sala per i partecipanti.

Per questo torneo abbiamo suddiviso lo staff in tre team (alfa, beta e charlie) capitanati da Alberto, Donato e Enrico che hanno gestito a rotazione i vari task del torneo (Prodotto, Logistica e Iscrizioni nella parte pre-torneo e Deck Check, Paper e End Of Round durante il torneo) offrendo a tutti la possibilità di prendere confidenza con le varie procedure.

Dopo aver distribuito il prodotto durante il breve discorso iniziale, la registrazione dei pool è iniziata alle 10.55, la costruzione alle 11.20 dopo aver fatto controllare il pool del giocatore di fronte e uno swap classico tra tavoli. Abbiamo dato il via al primo turno alle 12.00 esatte e l'annuncio dei top8 è avvenuto al termine dei 9 turni di svizzera alle 21.20 (media di 62 minuti a turno). Il draft del top8 è stato con molti nomi noti e lo svolgimento del top8 è stato estremamente combattuto e ahimè lungo grazie alle possibilità che il formato offre di ribaltare la race tramite lifelink vari. Esausti, alle 2.15 della mattina Michele Fornasari con UG sconfigge Daniele Canavesi con BR al termine di una finale caratterizzata da infiniti mulligan e stacca quindi il biglietto e l'invito per il PT Valencia.

Situazioni interessanti - Logistica

Durante la giornata abbiamo avuto numerose situazioni interessanti. Da un punto di vista logistico, ve ne riporto solo cinque:

  1. Seguendo le nuove policy internazionali, abbiamo per prima cosa ordinato le liste (in base al tavolo di costruzione) ed individuato quelle mancanti (zero!), abbiamo effettuato due Deck Check già nel primo turno e abbiamo terminato di contare tutte le liste durante il primo turno per dare le penalità (sedici!) all'inizio del secondo.

  2. Al quinto turno dopo aver appeso i pairings, numerosi giocatori vengono alla judge station dicendo di avere i punti sbagliati. Controllando cosa è successo, notiamo che i giocatori pur avendo i punti corretti nel DCI Reporter sono stati accoppiati in base ai punti del turno precedente e sono questi i punti stampati sui pairings. Decidiamo quindi di rifare semplicemente i pairings senza cambiare nulla nel programma.

  3. Alla fine del sesto turno abbiamo un solo tavolo ancora attivo, che ha ricevuto 20 minuti di tempo aggiuntivo in seguito ad un deck check, un ruling complesso e un appello. Per non far attendere tutti i giocatori, inseriamo il risultato più probabile, stampiamo i pairings del nuovo turno e lo facciamo iniziare per tutti gli altri. Quando i giocatori hanno terminato il loro incontro, dopo avergli lasciato il tempo di rifiatare, li abbiamo portati ai loro nuovi tavoli, dato tempo aggiuntivo e fatto proseguire il loro torneo.

  4. Al penultimo turno dopo aver appeso i pairings, un giocatore viene alla judge station dicendo di non trovarsi più e che quindi probabilmente l'abbiamo droppato per sbaglio. Recuperata la slip del turno precedente notiamo che il risultato è stato inserito correttamente e lui è stato per errore droppato dal suo avversario (che infatti era tornato a casa). Prima di far partire il turno selezioniamo i tavoli da "spezzare" tramite una stampa dei Pairings by Table, li fermiamo, diamo il via agli altri e reinseriamo il giocatore nel torneo. Alla fine ce la siamo cavata con soli 3 tavoli anche se il giocatore ancora in corsa per il top8.

  5. Sempre all'inizio del penultimo turno, un giocatore ci comunica di aver perso il mazzo probabilmente mentre stava facendo alcuni scambi. Gli diamo quindi i primi 10 minuti del turno per poterlo ricostruire e fortunatamente mettendo insieme le carte dai suoi amici, riesce in otto minuti a rifare il proprio mazzo e tornare al tavolo con un Game Loss per Tardiness e la possibilità di competere ancora per il top8.

Durante la giornata abbiamo controllato 52 mazzi pari al 21% dei mazzi in sala, garantendo un buon controllo che i giocatori giocassero carte effettivamente nel pool.

Situazioni interessanti - Rules

Essendo il formato nuovo di zecca abbiamo scoperto tutti assieme le interazioni tra le carte di Theros e abbiamo quindi ricevuto numerose chiamate durante la giornata. Voi come avreste risolto queste?

  1. Gianluca ha una creatura incantata con Ordeal of Thassa e con due segnalini +1/+1. Attacca il suo avversario, mette il terzo segnalino e assegna il danno da combattimento. Il turno successivo mentre attacca ancora con la stessa creatura si rende conto di non aver sacrificato l'ordalia e di non aver pescato le due carte. Infrazione, penalità e fix? Cosa cambierebbe se Gianluca non avesse neanche messo il terzo segnalino sull'ordalia?

  2. Cristiana incanta il suo Centaur Battlemaster con l'Ordeal of Thassa di cui sopra e mette tre segnalini +1/+1 risolvendo l'abilità Heroic. Sacrifica quindi l'ordalia e pesca due carte. Infrazione, penalità e fix?

  3. Riccardo lancia un Dragon Mantle sulla sua creatura, in risposta Davide la uccide infliggendole danni letali. Riccardo quindi mette l'aura nel cimitero e pesca una carta. Infrazione, penalità e fix?


Durante l'ottavo turno il nostro Luca Chiassoni conclude con successo il suo esame da L2 e gli facciamo il nostro benvenuto nel prestigioco club dei pinguini competitivi.

Ringrazio l'organizzatore per averci permesso di operare al meglio durante la giornata, i gestori del circolo per averci coccolato e lo staff per aver gestito l'evento in maniera precisa e professionale. Un particolare ringraziamento ad Eric che si prende carico della gestione del top8 e mi fa compagnia fino alla fine.

Ci vediamo a Padova!!!