Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Gli Shortcut
Articolo del 10-4-2013 a cura di Laurenzi Alberto
Laurenzi Alberto

Ciao a tutti! Giocatori, arbitri o anche solo appassionati di Magic!

Penso che tutti o quasi siamo d'accordo sul fatto che Magic sia un gioco complesso e pieno di regole dove il turno si divide in tante fasi e ci sono diverse procedure da seguire, dal mettere in pila una magia all'attaccare con una creatura... Vi immaginate di giocare una partita dove seguite il regolamento alla lettera prima di fare ogni azione?! Sicuramente in 50 minuti non si giocherebbero più di 6/7 turni a testa!

La comunicazione tra i giocatori è quindi fondamentale per un corretto svolgimento della partita, anche tra due giocatori che provengono da nazioni diverse e non parlano la stessa lingua, per questo c'è bisogno di un qualche tipo di "codice", una serie di convenzioni condivise dai giocatori che consentano alle persone di divertirsi e di giocare con tranquillità anche senza parlare.

Gli shortcut servono fondamentalmente a questo; vediamo la definizione che si trova nelle regole da Torneo e che neanche io saprei spiegare meglio:

Magic Tournament Rules
Uno shortcut è un'azione compiuta dai giocatori per saltare parte della sequenza tecnica di gioco, senza annunciarlo esplicitamente.

Gli shortcut sono essenziali per il corretto svolgimento di una partita, dato che permettono ai giocatori di giocare in maniera chiara e senza impantanarsi nei minimi dettagli delle regole. La maggior parte degli shortcut prevede di saltare uno o più passaggi di priorità, con un accordo implicito dei giocatori; se un giocatore vuole dimostrare o usare un nuovo shortcut che prevede un certo numero di passaggi di priorità, deve rendere chiaro quale sarà lo stato di gioco alla fine dello shortcut.


Gli Shortcut ufficiali

Ecco adesso un elenco degli 11 shortcut universalmente riconosciuti in Magic:


Magic Tournament Rules
1) La parola "Vai" (e gli equivalenti come "A te", "Passo", ecc...) fa procedere il turno fino alla sottofase finale e la priorità passa all'avversario e, a meno che non venga dichiarato diversamente, le eventuali azioni degli avversari avvengono nella sottofase finale.

Spiegazione: In questo modo, dopo che il tuo avversario ha passato, se vuoi giocare una magia o un'abilità dovrai solo dichiararlo, senza dire nient'altro, così il tuo avversario non avrà la possibilità di giocare altre creature o stregonerie (o di attaccare nel caso non l'avesse già fatto). Il tuo avversario però potrà sempre chiederti in che fase stai lanciando il tuo istantaneo, in questo caso non dovrai fare altro che rispondere: "Alla fine del turno", quindi occhio a non cadere nella sua trappola!


Magic Tournament Rules
2) Una frase come "Vorrei attaccare" o "Dichiaro gli attaccanti" fa procedere il turno fino alla sottofase di inizio combattimento e la priorità passa all'avversario. A meno che non venga dichiarato diversamente, le eventuali azioni degli avversari avvengono nella sottofase di inizio combattimento.

Spiegazione: Questa situazione è simile alla precedente ma in essa sono racchiusi molti tricks; mettiamo l'esempio in cui io ho in gioco una creatura e una Mutavault e so che il mio avversario gioca Cryptic Command. Se io dico: "Combat?" e lui risponde: "Ok" per me sarà troppo tardi per animare anche la terra perché saremo entrati nella sottofase di dichiarazione degli attaccanti, se lui invece lancia adesso il suo istantaneo mi tapperà la creatura ma visto che saremo nella sottofase di inizio combattimento sarò ancora in tempo per animare la terra e fargli almeno 2 danni, però visto che non siamo più nella fase principale non potrò calare un'altra creatura con rapidità e attaccare anche con lei in questo turno.


Magic Tournament Rules
3) Quando un giocatore aggiunge un oggetto alla pila, si intende che passi priorità, a meno che non dichiari chiaramente che vuole tenere la priorità. Se vuole aggiungere alla pila un insieme di oggetti senza che dichiari esplicitamente che avrebbe tenuto la priorità e un giocatore vuole compiere un'azione nel frattempo, il gioco ritorna al momento in cui quel giocatore voleva compiere quell'azione.

Spiegazione: Questa può sembrare difficile ma ha molte applicazioni importanti e di uso comune. Mettiamo il caso in cui io controllo una Nantuko Shade con 5 paludi e tu hai un fulmine in mano, se dico: "la potenzio 5 volte" questo significa: "la potenzio una volta, se risolve la potenzio ancora, se risolve..." non significa che attivo 5 volte in fila l'abilità in modo che tu possa ucciderla con solo un Lightning Bolt, se invece del fulmine ti ritrovi in mano un Sudden Shock se rispondi alla sua seconda attivazione lanciandolo sull'ombra sarai in grado di ucciderla.


Magic Tournament Rules
4) Una frase come "Non attacco", detta durante il combattimento, è un'indicazione che il giocatore attivo ha voluto far procedere il gioco fino alla sottofase di fine combattimento e la priorità passa all'avversario.

Spiegazione: Ad essere sinceri questo shortcut non propone molte situazioni interessanti da mostrare. L'unica cosa che si può dire è che possono capitare situazioni in cui il mio attacco dipende da quello che l'avversario fa prima, quindi se dico: "Vorrei attaccare, fai qualcosa?", se dopo che lui fa qualcosa non mi conviene più molto attaccare mi basta dire: "Non attacco". Un'altra situazione che invece può capitare è che io abbia in mano una magia che spero di risolvere e un Mana Drain per proteggerla, visto che per lanciarle entrambe finirei tutto il mana sarebbe utile lanciarle nella seconda main phase, in modo che il mana che mi viene dato dal Mana Drain lo ottengo il turno seguente, quando avrò tutte le terre stappate; in questo caso mi basta entrare in combat e poi dire: "Non attacco".


Magic Tournament Rules
5) Se un giocatore lancia una magia o un'abilità attivata con X nel suo costo di mana senza dichiarare il valore di X si considera che abbia usato tutto il mana disponibile nella sua riserva.

Spiegazione: Questo significa che se lanci una Fireball e tappi 6 mana viene assunto che X sarà uguale a 5. Ci sono molti counter che hanno effetto solo se il tuo avversario ha poco mana disponibile, come Mana Leak o Spell Pierce; immagina che il tuo avversario al suo ultimo turno di vita peschi un Bonfire of the Damned in grado di ucciderti (Miracolo!), quindi lo rivela tappando tutte le terre, ormai sicuro della vittoria... se gli chiedessi "Da quanto lo fai?" penso che sarebbe come dare un indizio su cosa puoi avere in mano, giusto? e lui potrebbe rispondere dando a X un valore più basso del mana disponibile per tenersi 2/3 mana liberi nel caso di un tuo counter. Quindi anche se il 99% delle volte lo farà usando tutto il mana disponibile nella sua riserva, se non dice niente si assume che abbia fatto lo stesso.


Magic Tournament Rules
6) Se un giocatore lancia una magia o attiva un'abilità e dichiara scelte che vengono normalmente effettuate in risoluzione, il giocatore non può modificare quelle scelte, a meno che un avversario non faccia qualcosa in risposta alla magia o all'abilità. Se un avversario chiede quale scelta viene effettuata si intende che abbia passato priorità e che abbia permesso alla magia o abilità di risolversi.

Spiegazione: Qui ci sono moltissime applicazioni tutte simili tra di loro, ve ne mostro una come esempio. L'abilità del Meddling Mage ha una scelta che dovrebbe essere fatta in risoluzione, se quando lo lancio dico "Nomino Incinerate" equivale a dire "intendo nominare Incinerate se non succede niente", a questo punto il mio avversario sarà costretto a tirare subito l'Incinerate che ha in mano se non vuole che gli rimanga in mano, ma se lo fa io potrò nominare un'altra carta. Questo shortcut serve a prevenire situazioni del tipo: "lancio Meddling Mage e nomino una carta qualsiasi che so che non gioca.... ok? Risolve? Bhè, visto che la scelta la devo fare in risoluzione nomino i 3 Incinerate che hai in mano! E tu sei scarso perchè non sai come funziona il regolamento!" questo è sicuramente un comportamento che non vogliamo che i giocatori abbiano.


Magic Tournament Rules
7) A meno che non sia dichiarato diversamente, si considera che i giocatori abbiano pagato ogni costo pari a zero.

Spiegazione: Questo shortcut ha applicazioni molto limitate, dato che di costi pari a 0 da pagare mi vengono in mente giusto una o due creature con il costo di eco pari a 0, oppure può capitare che il tuo avversario lanci un acconsentire con X=0 solo perchè vuole profetizzare, bè in questo caso la tua magia si risolverà senza bisogno che dici niente.


Magic Tournament Rules
8) A meno che non sia dichiarato diversamente, si considera che un giocatore che lancia una magia o attiva un'abilità che bersaglia un oggetto in pila bersagli l'oggetto legale più vicino alla cima della pila.


Spiegazione: immaginiamo un mirror di mazzi control in modern come il fatine o un combo storm (bello una volta il modern quando c'erano i combo veri :-( ) in questi casi esistono counter come Remand, che spesso risultano più utili se lanciati su una propria magia, magari proprio quella bersagliata dal Remand avversario nel caso di una bella "battaglia di counter", per evitare che il mio avversario peschi o anche solo per incrementare lo "storm count". Infine immaginiamo che da una parte del tavolo ci sia un giocatore italiano (io, con una scarsa capacità di parlare inglese) e dall'altra parte un giocatore giapponese (con le stessa capacità di parlare in inglese); nei tornei internazionali come i GP queste situazioni possono capitare spesso e il tempo richiesto per lanciare ogni magia in questa "counter war" sarà di diversi minuti per capire bene quale magia sta bersagliando cosa. Per prevenire quindi dei problemi di comunicazione (che sono quelli che richiedono più tempo a noi arbitri per stabilire cosa è successo e capire come rimediare) è stato creato questo shortcut che dice: "la maggior parte delle volte vorrai bersagliare l'ultima magia lanciata, in quei rari casi in cui non è così devi dire chiaramente qual è il bersaglio della tua magia".


Magic Tournament Rules
9) A meno che non sia dichiarato diversamente, si considera che un giocatore attacchi un altro giocatore e non un planeswalker controllato da quel giocatore.

Spiegazione: Questa situazione è simile a quella precedente, la maggior parte delle volte noi attacchiamo i giocatori, se vogliamo invece attaccare un suo planeswalker bisogna annunciarlo chiaramente. Come vedo fare da molti giocatori, quando tappano le loro creature oltre a dire "Liliana" mettono le loro creature che attaccano il planeswalker vicine alla Liliana of the Veil dell'avversario, e questo è sempre più chiaro.


Magic Tournament Rules
10) Si considera che un giocatore che dichiara un planeswalker come bersaglio di una magia o abilità che infliggerebbe danno stia bersagliando il controllore del planeswalker e che voglia ridirigere il danno in risoluzione. A meno che un avversario non giochi qualcosa in risposta, il giocatore non può modificare questa scelta.

Spiegazione: In altre parole, il regolamento dice che se lancio un Lightning Bolt e bersaglio il mio avversario, io posso scegliere di ridirigere il danno su un suo Planeswalker come effetto di sostituzione solo in risoluzione. Inoltre lo shortcut legalizza una dichiarazione tecnicamente sbagliata come: "Lightning Bolt su Jace Beleren". Anche in questo caso se annuncio troppo presto la mia intenzione di infliggere danno a un suo planeswalker, io devo mantenere la mia promessa a meno che lui non faccia qualcosa in risposta; questo è molto simile al caso dello shortcut 6 e del Meddling Mage, non trovate?


Magic Tournament Rules
11) Nel formato Two-Headed Giant si considera che le creature attaccanti assegnino danno da combattimento al giocatore primario della squadra in difesa, a meno che il controllore della creatura non indichi diversamente.


Spiegazione: Se stiamo giocando in Two-Headed Giant, quando vogliamo attaccare dobbiamo dire chi dei due giocatori stiamo attaccando, anche se questo non viene fatto quasi mai... Ci sono dei casi però in cui può essere rilevante dichiararlo, per esempio se stiamo attaccando con un Rakdos Ringleader o se uno dei giocatori in difesa controlla Gisela, Blade of Goldnight . Questo shortcut è stato introdotto circa un anno fa per evitare che si creino situazioni di ambiguità che possano portare vantaggio a una delle due squadre, visto che prima il giocatore che subiva danno non era determinato, ma era responsabilità di chi sapeva che avrebbe potuto fare una differenza esplicitare o chiedere di esplicitare questa scelta.



Dopo questo lunghissimo elenco e le varie spiegazioni immagino che sarete anche voi d'accordo con me sull'utilità che hanno gli shortcut per un veloce e corretto svolgimento della partita. Vorrei però sottolineare che questi shortcut, oltra a migliorare la comunicazione, vengono utilizzati solo quando c'è un disaccordo tra due giocatori, quindi non vi stupite se un arbitro non interviene quando, nella situazione mostrata nel punto 3, il controllore della Nantuko Shade la mette nel cimitero dopo che l'avversario ha lanciato il Lightning Bolt.


... e quelli non ufficiali

Prima di concludere vorrei fare presente che solo gli shortcut nell'elenco precedente sono universalmente riconosciuti, e in qualsiasi momento un giocatore può interrompere uno shortcut, spiegando in che modo vuole cambiarlo o in quale momento vuole compiere un'azione.

Un giocatore può utilizzare shortcut diversi ma non può utilizzare uno shortcut che non ha spiegato precedentemente e non può modificare il significato di uno shortcut senza averne dichiarato la modifica, con lo scopo di creare ambiguità nella partita. Può capitare che un giocatore usi uno shortcut che non ha precedentemente spiegato (magari perchè è abituato ad usarlo nel suo negozio) in questo caso viene commessa l'infrazione di violazione delle regole di comunicazione, la definizione di questa infrazione che è possibile trovare nelle IPG infatti dice

Magic Tournament Rules
Un giocatore viola le regole di Comunicazione tra Giocatori in maniera non intenzionale.

In questo caso, per rimediare all'errore, si torna indietro nella partita fino al punto in cui entrambi i giocatori sono d'accordo sullo stato del gioco. Una violazione intenzionale o un tentativo di ottenere un vantaggio da una violazione commessa precedentemente sono invece considerati Condotta Antisportiva-Barare.

Spero che questo articolo sia chiaro e che vi sia stato utile, alla prossima settimana con un nuovo articolo!