Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Carta del Mese - Aprile 2012 - Gifts Ungiven
Articolo del 6-4-2012 a cura di Scialpi Francesco
Scialpi Francesco




Gifts Ungiven è una carta profondamente blu nella propria essenza. Vediamo perché:
  • è una magia di manipolazione del grimorio
  • crea card advantage
  • è potente, potentissima, ma non vince da sola. La skill di chi la gioca è fondamentale
  • premia non solo il giocatore bravo a montare il mazzo e a giocare la carta, ma anche il giocatore in grado di "trickare" un avversario un po' ingenuo, facendogli scegliere le carte sbagliate.

Tutto questo è molto blu.
Fin da quando è stata stampata per la prima volta, Gifts Ungiven ha trovato spazio in innumerevoli mazzi ed ha contribuito a innumerevoli vittorie. Inoltre, con le nuove carte flashback del blocco Innistrad, è più potente che mai, al punto da poter dire la sua in un formato pieno di alternative come il Modern. Domandate un po' a José Velazquez, top4 a Torino…

Dunque, una carta "powerful but tricky". L'aggettivo "tricky" per buona misura si applica anche riguardo il regolamento. Vediamo alcune situazioni interessanti di regole che Gifts può generare.

Gifts bersaglia. Nello specifico, ha un solo bersaglio, l'avversario. Se l'avversario non è bersagliabile (ad esempio controlla una Leyline of Sanctity) , Gifts non può essere lanciata affatto.

Gifts bersaglia non un giocatore ("target player"), ma un avversario ("target opponent").
Se il vostro avversario fa Gifts Ungiven:
  • rispondere con Redirect è legale, ma non è particolarmente furbo. Redirect cambia il bersaglio, ma non il controllore della magia. Fin quando Gifts Ungiven è controllato dal vostro avversario, l'unico bersaglio legale siete voi, e non potete cambiare il bersaglio.
  • rispondere con Commandeer è legale, ed ha più senso. Commandeer vi conferisce il controllo della magia, e vi consente di cambiarne il bersaglio, quindi potete bersagliare il vostro avversario
  • rispondere con Reverberate è legale. La copia che generate è sotto il vostro controllo, e pertanto potrete scegliere il vostro avversario come bersaglio.


Quando risolvete Gifts, potete decidere di prendere meno di quattro carte dal grimorio.
In questo senso, il regolamento distingue tra gli effetti che vi chiedono di cercare X carte qualsiasi (Diabolic Tutor, Intuition), e quelli che vi chiedono di cercare X carte che rispettino determinate caratteristiche (Enlightened Tutor, Sylvan Scrying).

La distinzione si basa sul fatto che il numero di carte del grimorio è un'informazione pubblica, mentre il contenuto del grimorio è una informazione privata.
Se fate Intuition, siete obbligati a trovare tre carte, perché il vostro grimorio contiene sicuramente tre carte, e si tratta di una informazione pubblica (eccezione: il grimorio è composto da una o due carte, in tal caso siete obbligati a trovare una o due carte).
Se fate Gifts, vi viene invece richiesto di trovare quattro carte con nomi differenti. Dato che il contenuto del grimorio è privato, non c'è modo di stabilire se effettivamente il grimorio contiene almeno quattro carte con nomi differenti. La conseguenza è che avete facoltà di trovare meno di quattro carte.

Poniamo ad esempio che decidiate di trovare solo due carte. Dove andranno a finire?
Gifts chiede all'avversario di scegliere due carte, e tali carte finiranno nel cimitero, mentre il rimanente finisce in mano al giocatore. Quindi, se trovate solo due carte, tali carte verranno scelte dall'avversario, e finiranno nel cimitero. Qualcuno chiama questa possibilità "modalità doppio Entomb" (Unburial Rites + Iona, Shield of Emeria, anyone?)

Un ultimo suggerimento: come abbiamo detto, l'avversario sceglie le carte che finiscono nel cimitero, e il resto finisce in mano. Su Magic Online, quando il nostro avversario risolve Gifts, è facile sbagliarsi, e cliccare istintivamente sulle carte che vogliamo finiscano in mano. Non cadete in questa trappola.