Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Report 2011 - PTQ Honolulu - Milano
Articolo del 8-12-2011 a cura di Zarà Walter
Zarà Walter

PTQ Milano per Honolulu.

Staff:
Walter Zarà L2 HJ
Luca Simon L2 EJ
Saverio magri L2
Gianluigi Tognon L1
Donato del Giudice L1
Luca Borra L1

Alcuni problemi relativi alla preiscrizione (con pagamento anticipato) hanno indispettito alcuni giocatori che hanno deciso di "boicottare" l'evento.
Per questo motivo al momento del via si contavano solo 87 giocatori (decisamente sotto media per MILANO).
Nonostante i dubbi alzati dai giocatori di cui sopra sui vari forum, la location era abbastanza accogliente e, a mio parere, ottima per far giocare 140-150 persone ( Tuttavia inadatta alle 200 attese).
Problematica la presenza di un unico bagno.

Visto che oltre ai suddetti problemi su alcuni siti l'orario di inizio era indicato per le 11 abbiamo fatto sedere i giocatori alle 10.40 in modo da poter inserire gli eventuali ritardatari. prima dell'inizio della costruzione.

Seatings ore 11
Primo turno 11.57
Inizio draft 19.00
Fine ore 22

Nella porzione di svizzera circa 59 min di media a turno.

1 solo errore di lista.
Torneo fluido, un solo caso interessante.

Vengo chiamato da Donato al tavolo poichè non è sicuro di come sia meglio gestire la situazione.
Siamo in draw step di A (giocatore molto esperto) e i giocatori hanno realizzato solo in questo momento che nel turno di B esso ha giocato un Reaper from the Abyss tappando 4 montagne e 2 paludi (uniche terre che ha in gioco).
Mi chiede quindi se si può tornare indietro. Io valuto la situazione e, dopo essermi confrontato con Luca Simone, decido di non backuppare visto che sono passate diverse fasi e lui ha pescato.

A a quel punto mi dice "vabbè allora è giusto provarci sempre", io gli ricordo che in caso di volontarietà le penalità sarebbero state altre e che comunque rimane traccia del tipo di errore commesso e se viene ripetuto con una certa costanza...
Nelle mie considerazioni più o meno canoniche sono portato a valutare che le potenzialità di abuso del "provarci" sono secondo me simili a quelle del fingere di non accorgersene fino alla pescata: ho comunque ottenuto l'info che lui ha in mano il mietitore, se pesco un controlla creatura/prendere le redini o simili nel formato non dico niente, altrimenti chiedo di tornare indietro oppure se pesco removal lo uso se no chiedo di tornare indietro e valuto se neutralizzare la minaccia che B farà al posto di evocare il Mietitore.

Staff all'altezza e ovviamente sottoimpiegato.
MR deck checkssss!!!

Un grazie a Luca Simone per il supporto.