Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Danni in Pila - Elo vs Planeswalkers
Articolo del 21-11-2011 a cura di Callegari Matteo
Callegari Matteo

 

Danni in Pila - Elo o Planeswalker?
 
Il 2011 è stato un anno epocale per un aspetto del Gioco Organizzato che una volta tanto non coinvolge regolamenti e policy arbitrali. La Wizards infatti ha deciso di implementare un nuovo sistema per calcolare le classifiche di rendimento dei giocatori. I classici "punti DCI" lasciano il posto ai nuovi "punti planeswalker". Cosa cambia per i giocatori?
 
 
Pre Innistrad
 
Il sistema di punteggio DCI è una delle varianti del classico sistema Elo applicato ad esempio negli scacchi. Secondo questo sistema, ogni giocatore entra nel sistema (al primo torneo sanzionato) con un punteggio fisso (nel nostro caso 1600 punti DCI) e in base agli incontri che disputerà guadagnerà o perderà punti nel caso in cui rispettivamente vincerà o perderà l'incontro. Tanti punti guadagna il vincitore, altrettanti ne perde lo sconfitto mantenendo quindi costante l'insieme dei punti dei giocatori al torneo.
 
Esempio:
Ad un FNM il giocatore A (con 1600 punti DCI alle spalle) vince l'incontro col giocatore B (con 1600 punti DCI alle spalle anch'egli). Il giocatore A al termine dell'incontro guadagna 4 punti DCI, di conseguenza il giocatore B ne perde 4 Dopo questo incontro il giocatore A avrà quindi 1604 punti DCI, mentre il giocatore B solo 1596.
 
La quantità di punti vinti o persi dipende da due fattori: la differenza di punti esistente tra i due giocatori prima dell'incontro e l'importanza del torneo (valore K del torneo). Il valore di un torneo variava tra 8 (es. FNM, Pre-Release), 16 (es. Game Day), 24 (es. GPT), 32 (es. PTQ), 40 (es. GP) e 48 (es. PT). Il valore di K determina la massima quantità di punti che un giocatore può guadagnare/perdere in un singolo incontro. La differenza di punti tra i giocatori entra in una formula complessa per computare l'esatta quantità di punti che il giocatore vincerà/perderà, ma la filosofia è:
- se sconfiggi un giocatore con il tuo stesso punteggio, guadagni metà del valore di K;
- se sconfiggi un giocatore con un punteggio più alto del tuo, guadagni più di metà del valore di K;
- se sconfiggi un giocatore con un punteggio più basso del tuo, guadagni meno di metà del valore di K.
 
Esempio:
Ad un PTQ (K = 32) il giocatore A (con 1600 punti DCI) vince l'incontro col giocatore B (con 2000 punti DCI). Il giocatore A al termine dell'incontro guadagna 29 punti DCI, di conseguenza il giocatore B ne perde 29. Dopo questo incontro il giocatore A avrà quindi 1629 punti DCI, mentre il giocatore B solo 1971.
 
I migliori delle classifiche DCI ottenevano inviti ai tornei esclusivi (Nazionali, Pro Tour, …) e bye ai GP. Un giocatore per mantenere inviti e benefici spesso sceglieva di smettere di giocare i tornei "normali" in modo da non rischiare di perdere punti.
 
 
Post Innistrad
 
Il sistema di punti Planeswalker è un sistema incrementale, in cui un giocatore non potrà mai perdere punti giocando. Secondo questo sistema, ogni giocatore entra nel sistema (al primo torneo sanzionato) con 0 punti planeswalker e in base agli incontri che disputerà guadagnerà 3 punti in caso di vittoria, 1 punto in caso di pareggio o rimarrà con gli stessi punti nel caso di sconfitta. A questo punteggio base vengono applicati bonus e moltiplicatori come vedremo sotto.
 
Esempio:
Ad un Pre-Release il giocatore A (con 0 punti planeswalker alle spalle) vince l'incontro col giocatore B (con 0 punti planeswalker alle spalle anch'egli). Il giocatore A al termine dell'incontro guadagna 3 punti planeswalker e avrà quindi 3 punti planeswalker, mentre il giocatore B rimarrà a 0 punti planeswalker.
 
La quantità di punti vinti o persi dipende da due fattori: l'importanza del torneo (moltiplicatore fisso) e l'affluenza di giocatori al torneo (bonus affluenza). Il valore del moltiplicatore varia tra 1 (es. Pre-Release), 3 (es. FNM), 5 (es. PTQ, GPT), 8 (es. GP) e 12 (es. PT). Il moltiplicatore va applicato sui punti guadagnati in ogni incontro. Più i tornei sono grandi maggiore sarà il bonus iniziale di punti che verranno dati a tutti gli iscritti (es. 50 giocatori sono 3 punti partecipazione, che verranno moltiplicati con il moltiplicatore). Il numero di punti guadagnati dipende solo dai risultati che il giocatore ottiene, indipendentemente dal punteggio dei suoi avversari. La formula per calcolare i punti planeswalker guadagnati in un torneo, pertanto, è:
 
( bonus partecipazione + 3 x numero vittorie + 1 x numero pareggi + 0 x numero sconfitte ) x moltiplicatore
 
Esempio:
Ad un PTQ con 260 giocatori (Moltiplicatore = 5, Partecipazione = 6) il giocatore A (con 2200 punti planeswalker) termina la giornata con 5 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Al termine del torneo guadagnarà 6 (partecipazione) + 5x3 (vittorie) + 2x1 (pareggi) + 2x0 (sconfitte) = 23x5 (moltiplicatore) = 115 punti planeswalker. Il suo nuovo punteggio è 2315.
 
Ci sono 4 classifiche diverse che sfruttano questo meccanismo:
- Lifetime: conteggia i punti guadagnati dal primo torneo disputato
- FNM: conteggia i punti guadagnati nei tornei FNM dell'anno in corso
- Competitive: conteggia i punti guadagnati nei tornei Competitive della stagione in corso
- Professional: conteggia i punti guadagnati nei tornei Professional (GP, PT, Worlds) della stagione in corso
 
Ogni stagione dura circa 4 mesi e consiste approssimativamente nel periodo di tempo tra un Pro Tour e quello successivo. I migliori delle ultime 3 classifiche guadagnano inviti a tornei esclusivi, bye ai GP e vari bonus che saranno annunciati durante il prossimo PT Honolulu (febbraio 2012). Al momento non sono previsti benefici per i migliori della classifica lifetime tranne la gloria imperitura.
 
Per ulteriori informazioni circa il sistema di punteggio Planeswalker, vi rimandiamo al sito ufficiale.