Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Report 2011 - GP Shanghai - Kalle
Articolo del 18-9-2011 a cura di Callegari Matteo
Callegari Matteo

Ciao carissimi!
 
Agosto e' stato un mese speciale, oserei dire Magico. Mi ricordo chiaramente di aver ottenuto un mese consecutivo di ferie, chiuso uno dei migliori Nazionali di sempre, terminato un grande progetto (anteprim anteprim!), organizzato un paio di viaggi interessanti... compreso quello che la nostra amata coordinatora ha deciso di offrirmi: la trasferta cinese per il primo GP a Shanghai!
 
Rientro dalle sommosse di Londra giusto in tempo per passare il ferragosto a Bologna (auguri Fede!) e il 16 prendo l'aereo per Shanghai.
Arrivo mercoledi' sera in albergo dopo essere sopravvissuto a un tentato rapimento in aeroporto, viaggiato su un autobus di linea per 90 minuti e recuperato il buon Pinguino Biondo reduce da trattamento relax nella nostra spa. Esploriamo i dintorni e troviamo il ristorante piu' buono di Shanghai: mangiamo, facciamo due passi, torniamo indietro e facciamo il bis ancora li'! :D
 
L'evento si preannuncia impegnativo, dato che saremo occupati per ben 4 giorni:
  • giovedi': Judge Conference
  • venerdi': GPTrials
  • sabato: GP day1
  • domenica: GP day2
  •  
La Wizards locale (grazie Shane!) ci coccola per tutto il tempo, offrendoci l'albergo per tutta la settimana (piscina, sauna, palestra, accesso VIP al locale esclusivo sul tetto del grattacielo, cocktail serale, buffet di dolci notturno ...) e facendosi in quattro per rendere il nostro soggiorno il piu' confortevole possibile. E direi che ci sono riusciti! :D
 
Giovedi' mattina appuntamento alle 10 per l'inizio della Conference organizzata da Edwin Zhang (L3 e RC, China) e Christian Gawrilowicz (L3, Austria). Riccardo, non so ancora come, riesce a trickarmi e a splittare il suo intervento con me :D , quindi mi appresto ad assistere alla mia prima conference internazionale:
 
Temevo fortemente il problema linguistico, dal momento che spesso le comunicazioni pre-evento erano tutte in cinese e si era prospettato l'utilizzo di un interprete per tradurre gli interventi. Invece non ce n'e' stato bisogno e, in generale, il livello di inglese che ho trovato tra gli arbitri cinesi e' decisamente buono.
 
Mi e' piaciuto particolarmente l'intervento sulle Review, mentre quello sullo Slow Play e' stato un po' troppo... lento! :D Tutte le slide le trovate sulla wiki.
 
La conference si chiude con una cena offerta dalla Wizards presso il ristorante al pianterreno del centro commerciale dove si tiene il GP (ah, non lo sapevate? Un GP al SETTIMO piano di un centro commerciale!).
Mi siedo in mezzo agli asiatici e tempo mezz'ora mi ritrovo con una pizza sul piatto, un bicchiere di vino rosso in mano e a parlare in Italiano con il capo-cameriere argentino del locale... io non c'entro niente! :D
 
Chiudiamo la serata con il gruppo di arbitri cinesi che ci coinvolgono in un draft di M12 (ovviamente in cinese!). Io essendo stato fuori casa piu' o meno dal Pre-Release, conosco 0 carte di M12 e mi faccio tradurre i testi mentre draftiamo da Tex seduto accanto a me. Scopro dopo che tutte le carte che mi diceva "No, questa e' una muffa!" sono poi finite nel suo mazzo... GRRR! :D Alla fine ho comunque un mazzo forte con Titano verde e nero, signore degli zombie, signore dei ragni etc etc e ci divertiamo un sacco a giocare con gli altri! Il draft purtroppo lo vince Tex :(
 
Yu Garden - Shanghai
Venerdi' mattina abbiamo la giornata libera ed Edwin ci ha organizzato una visita guidata della citta' con Haitao Jia (L2, China) e Zhaoben Xu (L2, China). Si aggiunge a noi anche Kenji Suzuki (L3 e RC, Japan).
Partiamo dalla centralissima Piazza del Popolo (nome inaspettato! :D ) e camminiamo fino al fiume e la vista sul Bund, la skyline caratteristica di Shanghai. Haitao mi confessa che agosto non e' il periodo migliore per visitare Shanghai dal momento che e' la citta' piu' calda dell'Asia... e non posso dargli torto! Shanghai e' una metropoli molto occidentalizzata, con grattacieli ovunque, macchine, smog e un'afa da pianura padana. :)
 
Ci spostiamo in taxi fino allo Yu Garden che e' un angolo di paradiso in mezzo a tutto questo cemento e questo acciaio.
Passiamo sul ponte di legno a zigzag e visitiamo gli antichi giardini. Pausa pranzo in un locale dove il cuoco al banco mi tricka con i ravioli (Kalle indicante: "Beef?" , Cuoco annuente: "Beef beef" , Kalle malfidente: "Beef? Beef?" , Cuoco annuente ne mette 8 sul piatto... si rivelarono ravioli ripieni di qualche verdura che neanche Zhaoben e Haitao son riusciti a riconoscere). Facciamo un salto al City Temple taoista dove vediamo il Dio dei Soldi, il Dio dello Studio e il pregatissimo Dio del Successo...
 
Ritorniamo quindi in albergo, doccia volante e di corsa ai GP Trial. Aiuto Haitao con la preparazione del Judge Booth, faccio da HJ al mio GP Trial (erano rimasti ben 8 giocatori!) e quindi inizio a coinvolgere gli arbitri cinesi per un corso accelerato di cinese. Alla fine riescono a farmi riconoscere le principali abilita' delle creature e arrivano anche a spiegarmi l'etimologia dei termini cinesi e il modo di costruzione degli ideogrammi... :D
 
Purtroppo mi devo allontanare lasciandoli ancora discutere sulla vera etimologia del termine "aura" e vado all'incontro dei TL per il giorno dopo. Il buon Tex mi assegna il team Logistica (Christian ha il team Paper e Kenji coordina i teams Deck Check) con il compito particolare di gestire la preparazione e distribuzione del prodotto in 2 lingue! Si', i giocatori possono scegliere se ricevere bustine in inglese o cinese. Argh! :D
 
Arriviamo quindi belli pimpanti al meeting del venerdi' sera, dove ogni TL viene invitato a spiegare le basi generali del lavoro di tutti (ottima idea!) e riusciamo agilmente ad informare tutti i presenti delle particolarita' dell'evento. Shane (il TO, ossia il Boccabianca cinese :D ) mi fa un brief indicandomi dov'e' tutta la roba necessaria per il giorno dopo (prodotto, numeri di tavolo, telecomandi per orologi, liste, notepad, ...) e per fortuna ho la prontezza di farmi quella che si rivelera' l'indomani un'utilissima mappa! :D
 
Gli arbitri cinesi ci vogliono portare fuori a cena, ma non sanno dove. Cosi' facciamo strada noi e li portiamo al nostro ristorante preferito.
Italians do it better! :D
 
Sabato mattina siamo tutti puntualissimi per iniziare a lavorare. Mentre mando i miei fidi uomini a numerare la sala, fornisco il materiale necessario agli altri team e delego il DC2 alla preparazione e distribuzione del prodotto cinese, mentre il mio team si occupera' di quello inglese e il team DC1 delle liste (cinesi e inglesi). Abbiamo infatti deciso di far iscrivere i giocatori in due tornei diversi (uno "cinese" e uno "inglese"), li faremo sedere alle due estremita' della sala, aprire il prodotto, registrare, swappare e costruire. A questo punto faremo il merge dei due tornei e i pairings del primo turno saranno gia' del torneo unico. Sembra difficile? Non essere cosi' pessimista... :D
 
Alla fine abbiamo 633 giocatori piu' o meno equamente divisi tra i due "tornei". Terminata la cerimonia di apertura con le autorita' locali, diamo il via alla distribuzione del prodotto, quindi registrazione, swap a L e costruzione. Tutto fila liscio come l'olio, tranne per un giocatore che ci chiama per aver ricevuto un pool listato di 7 buste e qualche minuto dopo un giocatore che ha ricevuto un pool listato di 5 buste. Come sistemate i due casi? :)
 
La giornata fila via piuttosto tranquilla, gli arbitri seppur non particolarmente esperti si impegnano moltissimo ed e' difficile anche il solo convincerli a prendere pause. Ogni tanto lo scorekeeper rallenta il ritmo per la quantita' di persone che gli fanno domande (la Judge Station e' a livello del terreno e quindi di facile accesso), quindi mettiamo una bodyguard a placcare i giocatori che si avvicinano. :)
 
Le procedure di fine turno vengono gestite bene, ma i tempi sono molto lunghi (media finale: ben 70 minuti a turno!), anche perche' il nostro HJ Pinguino e' spesso impegnato in investigation nei minuti finali. Ben quattro squalifiche infatti, credo record per un GP asiatico :D :
 
1) UC - Aggressive Behaviour: Davide e' molto arrabbiato perche' Mirko sta vincendo e Davide e' SICURO che Mirko abbia sbirciato il suo mazzo mentre lo mescolava... chi di sbirciata ferisce di sbirciata perisce:
Davide, non appena ha perso, prende il suo mazzo e lo lancia con forza in faccia a Mirko!
 
2) C - Fraud: Luca asserisce convinto che lui non guarda mai la sua mano iniziale per decidere se tiene o meno e per questo motivo l'accusa della sua avversaria Cristiana non regge: Luca al game 1 non ha giocato una terra prima che Cristiana decidesse se tenere o meno per poi riprendersela istantaneamente in mano... se Cristiana conosce persino quale terra lui avrebbe giocato, e' solo perche' chiaramente si e' chinata sul tavolo per osservare le carte mentre lui le stava pescando!
 
3) C - Deck Manipulation: Gianluca e' un ragazzo fortunato e inaspettatamente le carte si materializano nel suo mazzo. Peccato che durante un DC gli arbitri abbiano trovato un Titano Bianco nuovo fiammante della cui provenienza Gianluca non e' in grado di dare spiegazioni!
 
4) C - Deck Manipulation: Francesco ha subito il suo primo DC da quando gioca e non capisce perche' gli arbitri siano cosi' perplessi dal suo mazzo. E' ovvio che sta giocando un mazzo diverso da quanto aveva listato: questo e' molto piu' forte! Ora Francesco conosce una delle differenze tra un GP e un Prerelease.
 

 
Le chiamate al tavolo sono spesso difficili, perche' sia i giocatori cinesi che quelli giapponesi richiedono sempre l'intervento di un interprete, raddoppiando il tempo per risolvere i casi (per non parlare di quando poi si appellavano!). Durante la giornata raccolgo alcuni casi interessanti da sottoporre alla vostra analisi:
 
1- Salvo controlla Chandra, the Firebrand con 5 segnalini e decide di attivare la seconda abilita'. Lancia quindi una Fireball scegliendo {X} = 4 e bersagliando 2 delle 4 creature di Fabio. Cosa potra' fare con la copia una volta generata dall'abilita' di Chandra? Quali e quanti bersagli potra' scegliere e quanti danni infliggere?
 
Leggi la risposta
 
2- Simone dopo averlo mescolato presenta il proprio mazzo a Walter, il quale lo prende e lo mescola. Walter pero' e' molto maldestro e mentre maneggia il mazzo di Simone gli rompe 4 bustine. Simone e' arrabbiato perche' non ha bustine di scorta... come gestite?
 
Leggi la risposta
 
3- Federico gioca un Goblin Tunneler e quindi il turno dopo si accinge ad attaccare Sandro con le sue creature. Federico pero' non e' sicuro di cosa faccia il proprio Goblin, quindi chiede numi a Sandro che gli risponde: "la creatura bersaglio non puo' bloccare creature con forza superiore a 2". Federico bersaglia l'unica creatura di Sandro con l'abilita' del suo Goblin e attacca. Sandro pertanto non dichiara i blocchi. Dopo che Federico ha passato e Sandro pescato, uno spettatore vi chiama. Cosa fate? (Assumete che entrambi i giocatori siano in buona fede).
 
Leggi la risposta
 

 
La giornata si chiude quindi un po' tardi ma decisamente in maniera positiva. Ah, solo 1 giocatore tra tutti quelli iscritti non si presenta all'inizio del torneo. Arrivera' con piu' di un'ora di ritardo. Secondo voi di che nazionalita' era? (Hint: era l'unico giocatore di questa nazione, ha volato a lungo per arrivare a Shanghai e c'era almeno 1 arbitro bravo della sua nazione).
 
Domenica ho la giornata da "battitore libero". Il mio compito e' controllare che il Judge Booth funzioni bene a pieno regime, dare una mano ad Edwin con le chiacchierate con i vari arbitri e assistere se possibile a qualche esame da L2. Arrivo in sala assieme allo shift del main event, mi intrufolo nei vari team e do' una mano quando serve fino al termine del primo draft. Quindi a bomba sul judge booth, assisto Haitao mentre insegniamo agli arbitri le risposte alle varie domande e apriamo i battenti.
 
Il Judge Booth si rivela come sempre un successo inaspettato (abbiamo anche un articolo del coverage... faccio buona pubblicita'! :D ) e sia gli arbitri coinvolti che i giocatori sono molto contenti dell'esperienza. Un ragazzo riesce a rispondere correttamente a tutte le domande (anche quella famigerata con Humility + Opalescence + Pandemonium + Replenish + ... !!!) e dopo una breve chiacchierata decide di sostenere l'esame da L1. E lo passa alla grande! :) La giornata prosegue con diverse interview e ho occasione di imparare tanto dalle esperienze di questi arbitri cosi' geograficamente distanti da noi.
 
In mancanza della giocatrice in vesti gotiche ci
accontentiamo di questa...
Al termine dei top8 si scatena la foto-follia con tutti che volevano fare foto con tutti... spero qualcuna arrivi su FB (soprattutto quelle con la giocatrice cinese in vesti "gotiche")! :D Tex quindi manda tutti a casa e quando dico tutti intendo TUTTI, inclusi tutti gli arbitri dei Public Event. Noi due quindi ci divertiamo ad arbitrare l'ultimo evento del weekend (un bellissimo sealed M12), dove io passo piu' tempo a ridere con i giocatori che a rispondere alle chiamate. :)
 
Ehi, il torneo e' finito! ^__^
 
Cena con tutto lo staff in uno dei ristoranti dell'albergo, tanti saluti, tante foto, tanti regali (grazie!) e una promessa di rivederci ancora da qualche parte in giro per il mondo! :)
 
Lunedì giornata libera, quindi io e Tex andiamo a visitare un'antica cittadina ad una quarantina di chilometri da Shanghai. Il paese e' molto caratteristico, sembra finalmente di essere in Cina! :) E' costruito su una serie di canali, chiuso al traffico e si gira su questi alti ponti in pietra o sulle barche condotte da una specie di gondoliere cinese. ;)
Oltre al bel giro, riceviamo anche una doppia dose di videogame 3D grazie ai taxisti che ci trasportano: quanti modi conoscete per superare una macchina in autostrada? Io pensavo fossero molti di meno! :D (Hint:a sinistra, a destra, in corsia di emergenza, nella rampa dell'uscita se qualcuno e' particolarmente lento nella corsia di emergenza, ...)
 
Tornati in albergo, qualche minuto di riposo e poi via alla cena in nostro onore cui partecipano il TO Shane, Edwin, Haitao e Zhaoben. E' un ristorante cantonese molto bello, abbiamo una stanza privata, un tavolo tondo rotante, 4 cameriere solo per noi, the e birra in quantita infinite e circa 20 portate dall'inizio alla fine! :D
 
Al ritorno, dolcetto in cima al grattacielo e quindi un po' di riposo. Martedi' mattina purtroppo si torna in Italia. :(
 
Tanti ringraziamenti da fare per questa avventura:
  • a Cristiana perche' mi sponsorizza fino in Cina
  • a Riccardo per la compagnia e gli insegnamenti
  • a Shane e Edwin perche' ci coccolano per una settimana
  • a Haitao e Zhaoben per tutto l'incredibile lavoro che hanno svolto prima dell'evento (ehi, i Cinesi lavorano piu' di me! :D )
  • a tutti gli arbitri che abbiamo avuto il piacere di conoscere e che ci hanno lasciato un ricordo indimenticabile
  •  
Chi viene con me la prossima volta in Cina? :D