Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Report 2011 - PTQ Philadelphia - Parma
Articolo del 4-7-2011 a cura di Callegari Matteo
Callegari Matteo

Ciao a tutti!
 
Domenica 12 giugno si e' tenuto a Parma un PTQ Standard che qualifica al PT settembrino di Philadelphia. La location e' stata ancora una volta parte della manifestazione Parmafantasy che annualmente occupa il parco Ex-Eridania vicino al centro storico. Quest'anno la direzione ha scelto di far pagare un biglietto di ingresso, che sommato al costo di iscrizione ha portato alla defezione di molti giocatori (circa 100 in meno rispetto agli anni scorsi) e ci siamo trovati ai nastri di partenza con 145 anime.
 
Organizzatore:
Pandemonium (Parma)
 
Staff:
Matteo Callegari, HJ
Stefano Candini, EJ
Eric Coppola, FJ
George Gavrilita, FJ
Lamberto Franco, FJ
Niko Leporati, FJ
Sandro Campigotto, FJ
 
Abbiamo aspettato che non ci fossero piu' giocatori alla biglietteria e quindi il primo turno (dopo un brevissimo discorso iniziale ^__^) e' partito alle 10:43.
 
Team - turno 4, tre amici sono stati pairati tutti e tre
in tavoli consecutivi e li noti dal cappello: probabilita'
dell'evento... 0.01%
Il team controllo liste, capitanato da Niko ha riscontrato 4 liste problematiche (2 side da 14 e due main da 55 e 57) e ha provveduto ad ordinare le liste entro la fine del primo turno, permettendo quindi al team Deck Check guidato da Sandro di iniziare i DC gia' dal secondo turno. Durante la giornata sono stati controllati 18 mazzi (pari al 12% dei mazzi in sala) riscontrando per lo piu' problemi nella tenuta delle bustine che ha comportato diversi giocatori a reimbustare tutto o parte del mazzo. Ricordo inoltre che se decidete di proteggere le vostre carte con anche le bustine Perfect Size, queste devono essere messe su tutte le carte del mazzo, altrimenti vi verra' chiesto di toglierle.
 
Un giocatore ci ha sottoposto una carta artworkata per sapere se era giocabile o meno. La carta (un Primeval Titan) era si' riconoscibile facilmente, i testi erano lasciati inalterati, ma l'artwork arrivava a coprire il bordo della carta, sbavando nel taglio della stessa. In questo modo la carta nel mazzo era facilmente individuabile rendendo la stessa ingiocabile.
 
Durante la giornata abbiamo avuto numerosi casi interessanti, che vi propongo subito e dei quali ci terrei molto a conoscere il vostro parere. :)
 

 
1- Cristiana incanta il suo Deceiver Exarch con uno Splinter Twin e tappa il gerarca per creare una copia. In risposta Mirko lancia un Act of Aggression bersagliando il gerarca. Cristiana prende la creatura incantata, la gira e la mette dalla parte di Mirko e Mirko mette l'Act of Aggression nel suo cimitero. A questo punto Cristiana dice: "In risposta ad Act of Aggression mi rimbalzo Splinter Twin con un Into the Roil".
 
Cosa fate?
 
Leggi la risposta
 

 
George - la slip con la penalita' del caso
incasinatissimo. La chicca e' che la descrizione
della penalita' e' "Ira + Oblivion champagne"
(anche se non c'era ne' l'ira ne' l'oblivion ^__^).
2- Riccardo risolve con successo un Day of Judgment spazzando via dal campo di battaglia alcune sue creature e molte creature del suo avversario Luca. Entrambi mettono tutto nel cimitero e due turni dopo Riccardo lancia un Journey to Nowhere sulla nuova creatura di Luca. Riccardo ne aveva gia' giocati due prima del Day of Judgment e Luca si chiede quante copie ne gioca Riccardo e controlla il suo cimitero non trovandone piu' nessuno: guarda nel suo cimitero e ne trova una copia.
A questo punto si rendono conto che:
A) quando hanno risolto Day of Judgment hanno messo nel cimitero sia i 2 Journey to Nowhere (uno era finito nel cimitero di Luca e uno in quello di Riccardo) che le due creature che erano state esiliate;
B) Riccardo ha giocato in questo momento un Journey to Nowhere che era finito nel suo cimitero!
 
Come sistemate?
 
Leggi la risposta
 

 
3- Gianluca attiva la seconda abilita' del suo Tezzeret, Agent of Bolas bersagliando la sua Inkmoth Nexus gia' animata. Cosa diventa la Nexus?
Il turno seguente la anima nuovamente e attacca speranzoso. A questo punto cosa e' diventata la Nexus? E cos'era prima di animarla nuovamente?
 
Leggi la risposta
 

 
4- La partita seguente, Gianluca attiva sempre la seconda abilita' del suo Tezzert, Agent of Bolas e bersaglia il Batterskull di Salvo che era equipaggiato ad un token Microbo (0/0).
 
Cosa diventa il Batterskull e che fine fa il Germe?
 
Leggi la risposta
 

 
5- Davide e Francesco controllano entrambi una Consecrated Sphinx e Davide pesca la sua carta di turno.
 
Quante carte pescano Davide e Francesco?
 
Leggi la risposta
 

 
6- Durante i Deck Check abbiamo riscontrato queste tre situazioni particolari:
A) il mazzo di Simone contiene solo terre non-foil mentre la maggior parte delle magie sono foil;
B) nel mazzo di Walter c'e' una bustina nettamente piu' larga delle altre (si nota anche ad occhio guardando il mazzo appoggiato sul tavolo) e questa contiente il mono Sun Titan, che e' il finisher principe del suo mazzo di controllo;
C) il mazzo di Fabio contiene due bustine che sono estremamente piu' chiare se osservate di taglio (ossia di lato quando guardate il mazzo).
Queste bustine contengono il mono Jace Balereen e uno dei 4 Jace, the Mind Sculptor.
 
Cosa ne pensate?
 
Leggi la risposta
 

 
Il meta dominato dai mazzi di controllo ha reso il torneo piuttosto lento (a fine turno c'era sempre almeno un mirror di Caw Blade in corso), ma l'ottimo lavoro del team Paper guidato da George e delle procedure di fine turno gestite da Eric ha permesso di contenere per la maggior parte dei turni il tempo addizionale.
 
Alle 20:10 abbiamo terminato gli 8 turni di svizzera annunciando i top8 che abbiamo disputato con tempo limitato (60 minuti per i quarti e 90 minuti per le semifinali) dato che la fiera ci avrebbe buttato fuori alle 23. Una partita dei quarti e' stata decisa dalla regola dei punti vita, mentre le altre si sono concluse per tempo.
 
Alle 22:45 vince Simone Giovannetti con Caw Blade su Davide Brambilla con Splinter Twin combo: bravo Simone e fatti valere negli USA!
 
Colgo l'occasione per ringraziare il TO che ci ha assistito e coccolato tutto il giorno e lo staff arbitrale competente e brillante che mi ha fatto trascorrere una giornata divertente ed estremamente interessante.
 
Ci si vede domenica prossima a Milano!