Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Danni in Pila - Deathtouch - parte 1
Articolo del 19-5-2011 a cura di Scialpi Francesco
Scialpi Francesco

L'abilità deathtouch è stata oggetto di modifiche sostanziali sia con M10 che con M11.
La soluzione adottata in M10, con riferimento in particolare al combattimento, non è stata giudicata del tutto soddisfacente da Wizards, la quale ha ritenuto opportuno ritoccare ulteriormente il regolamento in occasione di M11.
 
Ci occuperemo in questo articolo dei cambiamenti contenuti in M10, e tra un mese di quelli contenuti in M11.
Il cambiamento di cui discutiamo in questo articolo è dunque attivo dal: 11 luglio 2009, giorno dei prerelease di M10.
 
 
Pre M10:
  • Deathtouch era un'abilità innescata.
  • Il suo significato era "Whenever this permanent deals damage to a creature, destroy that creature.".
  • Se un permanente aveva più istanze di deathtouch, ognuna di queste si innescava separatamente.
 
Esempio 1:
  1. Giocatore A controlla Cunning Sparkmage equipaggiato da Basilisk Collar.
  2. Giocatore B controlla Emrakul, the Aeons Torn.
  3. Giocatore A attiva l'abilità dello Sparkmage per fare un danno a Emrakul.
  4. In risposta, giocatore B lancia un Lightning Bolt su Sparkmage.
Che succede?
 
Lightning Bolt si risolve, e lo Sparkmage finisce nel cimitero.
L'abilità dello Sparkmage si risolve e infligge un danno ad Emrakul. Poiché quando il danno viene inflitto lo Sparkmage non è più sul campo di battaglia, deathtouch non si innesca. Emrakul riceve semplicemente un danno, senza finire nel cimitero.
 
Esempio 2:
  1. Giocatore A controlla Cunning Sparkmage equipaggiato da Basilisk Collar.
  2. Giocatore B controlla River Boa.
  3. Giocatore A attiva l'abilità dello Sparkmage per fare un danno a River Boa.
Il Boa riceve danno letale, e pertanto al prossimo check delle azioni generate dallo stato (allora chiamate "effetti di stato") andrà nel cimitero. Inoltre, nel momento in cui il Boa riceve danno, deathtouch si innesca e, quando si risolve, genera un effetto di distruzione.
Se l'abilità di rigenerazione viene attivata una volta sola, il Boa non viene distrutto dal danno letale. Tuttavia, il danno è comunque inflitto, e deathtouch si innesca. Il Boa viene distrutto da deathtouch.
Per salvare la creatura, bisogna rigenerarla una seconda volta, in modo da scongiurare anche l'effetto di distruzione.
 
Se lo Sparkmage fosse equipaggiato da due Basilisk Collar, avremmo il danno letale e due effetti di distruzione. Per salvare il Boa, occorrerebbe rigenerarlo in totale tre volte.
 
 
Post M10:
  • Deathtouch diventa un'abilità statica.
  • Il suo funzionamento è governato da una azione generata dallo stato, che recita: "If a creature has toughness greater than 0, and it's been dealt damage by a source with deathtouch since the last time state-based actions were checked, that creature is destroyed. Regeneration can replace this event.".
  • Più istanze di deathtouch sono ridondanti, ovvero se un permanente ha più istanze di deathtouch, queste si comportano come una sola istanza - in pratica, semplicemente la creatura "ha deathtouch".
 
Esempio 1:
  1. Giocatore A controlla Cunning Sparkmage equipaggiato da Basilisk Collar.
  2. Giocatore B controlla Emrakul, the Aeons Torn.
  3. Giocatore A attiva l'abilità dello Sparkmage per fare un danno a Emrakul.
  4. In risposta, giocatore B lancia un Lightning Bolt su Sparkmage.
Che succede?
 
Lightning Bolt si risolve, e lo Sparkmage finisce nel cimitero.
L'abilità dello Sparkmage si risolve e infligge un danno ad Emrakul. Si vanno a verificare le caratteristiche della fonte del danno, ovvero dello Sparkmage. Poiché la fonte non è più sul campo di battaglia, vanno considerate le caratteristiche che lo Sparkmage aveva prima di lasciare il campo di battaglia (principio noto come "Last Known Information"). Poiché prima di essere distrutto lo Sparkmage aveva deathtouch, Emrakul riceve un danno da deathtouch, e finisce nel cimitero.
 
Esempio 2:
  1. Giocatore A controlla Cunning Sparkmage equipaggiato da Basilisk Collar.
  2. Giocatore B controlla River Boa.
  3. Giocatore A attiva l'abilità dello Sparkmage per fare un danno a River Boa.
Appena dopo il momento in cui il Boa riceve danno, due distinte azioni generate dallo stato tenterebbero di mandarlo nel cimitero: un effetto legato al danno letale, e un effetto di distruzione legato a deathtouch.
Poiché le azioni generate dallo stato si applicano tutte insieme, è sufficiente dotare il Boa di un unico scudo di rigenerazione per salvarlo.
 
Anche se lo Sparkmage fosse equipaggiato da due Basilisk Collar, oltre al danno letale avremmo un solo effetto di distruzione. Per salvare il Boa, continuerebbe a bastare un solo scudo.