Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Lista DCI – Gennaio 2005
Articolo del 6-1-2005 a cura di Candini Stefano Raineri Danilo
Candini Stefano
Raineri Danilo


 

Regolamento

 

Godo e Battle Mad Ronin

Con Godo, Battle Mad Ronin è obbligato ad attaccare nella seconda Fase di Combattimento?

Battle Mad Ronin dice “Attacca ogni turno, se può farlo”. Se dovessero esserci 2 fasi di combattimento, Battle Mad Ronin è obbligato ad attaccare nella prima, dato che non ha ancora soddisfatto i requisiti; nella seconda, invece, avendo già attaccato per quel turno ha già soddisfatto i requisiti e non è costretto ad attaccare di nuovo.

Mail di David DeLaney

 

Regole per gli eventi Team Limited

Quando si costruiscono i mazzi, tutte le carde devono essere assegnate ai giocatori, anche quelle non giocate devono essere assegnate al sideboard di qualcuno; poi i mazzi e i sideboard non possono più essere cambiati. Per ogni round i giocatori giocheranno sempre incontri A-A B-B C-C. Ogni incontro tra team è al meglio dei 3 incontri individuali. Non contano i singoli game vinti per il risultato di squadra. Ci sarà un round di svizzera in più per il taglio a Top4. Le semifinali vengono giocate con gli stessi mazzi del torneo. La finale è in formato Team Rochester. Le carte del draft non sono in comune, compresi i sideboard.

Mail di Scott Marshall

 

Errata su Ogre Marauder

L’abilità dell’Ogre Marauder è un’abilità innescata che si innesca dopo la dichiarazione degli attaccanti. Quando l’abilità si risolve, il giocatore in difesa deve decidere se sacrificare o meno una creatura. Se decide di non sacrificarla, l’Ogre Marauder diventa imbloccabile. Quindi quando il giocatore in difesa potrà dichiarare i bloccanti si saprà già se l’Ogre è o non è bloccabile.

Con il testo vecchio,il sacrificio della creatura veniva effettuato durante la dichiarazione delle creature bloccanti.

 

 

Oltre il regolamento

 

Punti vita “Infiniti” e Loop

Un giocatore ha “infiniti” punti vita (un numero grande a piacere), ma è in una situazione di stallo, creata dal suo avversario, e non può uscire da una sequenza di azioni controllate solo dall’avversario; l’avversario è in una situazione simile di stallo, ma sta lentamente abbassando i punti vita dell’avversario. Nessuno dei due giocatori può cambiare il corso delle azioni; il giocatore con “infiniti” punti vita non può negare che la sequenza sia un loop infinito e quindi la vittoria sarà a favore del giocatore che sta attaccando.

 

Risultato errato sulla slip

La discussione verte sul fatto di permettere il cambio di un risultato su una slip, dopo che essa è stata firmata e consegnata, nel caso in cui entrambi i giocatori confermano l’errore nel risultato. Due sono le linee di pensiero in questione: la prima è quella di non permettere mai il cambio a prescindere dal grado di certezza di un errore reale, i giocatori hanno firmato e il risultato è quello finale. L’altra linea è invece quella di permettere un cambio ma solamente nel caso di sicurezza del risultato reale, senza avere nessun disturbo al torneo.

Mail di Andy Heckt

 

Arbitri che giocano e che assistono a errori arbitrali

Quando si gioca in un torneo, anche se si è arbitri, occorre sempre rispettare la decisione dell’Head Judge, anche se questa è ritenuta sbagliata. Se si gioca, per esempio, un mazzo che sfrutta una “regola complessa” e sia il floor judge che l’Head Judge dicono che è sbagliata occorre accettare il ruling e magari discuterne in privato successivamente. Ancora meglio sarebbe chiarire prima del torneo l’eventuale problema, per essere sicuri su un possibile appello. Comunque il rispetto dell’autorità dell’Head Judge a partita in corso deve essere massima e occorre rimandare in separata sede eventuali discussioni.

 

Decklist Ambigue

Se in un torneo constructed la lista viene consegnata con abbreviazioni dei nomi delle carte, con carte chiamate con il soprannome, con carte dal nome non chiaro, non si deve considerare questo tipo di errore come Illegal Decklist ma solamente Procedural Error. In base alla gravità o, per meglio dire, alla possibile confusione nell’identificare la carta esatta occorre usare i 3 livelli di Procedural Error. E’ comunque necessario ricordare l’importanza di consegnare una lista corretta prima dell’inizio del torneo, per evitare spiacevoli conseguenze.

Mail di Andy Heckt

Articolo di Cristiana Dionisio

 

Concedere un match vinto: Cortesia o Collusione?

Nella terza partita di un match 1-1, il giocatore in vantaggio chiede all’avversario se abbia in mano risposte che lo aiutino a non perdere nel prossimo turno. Nervosamente, l’avversario risponde di no. Invece di vincere, il giocatore si dichiara soddisfatto e sostiene di dover andare via, concedendo il match. Si è discusso sulla sportività di un simile comportamento: per quanto amichevole nei confronti del giocatore che avrebbe perso, falsa i risultati del torneo poiché fa avanzare in classifica chi non lo merita.

Il gesto è considerato gentile, non antisportivo, ma non può essere considerato sportivo.

Mail sull’argomento

 

Passare priorità e carenza di comunicazione

Un giocatore, durante la propria fase di combattimento, tappa due delle sue creature e aspetta. Passato qualche istante, l’avversario vuole dichiarare le creature bloccanti, ma il giocatore attaccante sostiene di non aver passato priorità. Ulteriori indagini confermano che non ci sono stati segnali né verbali né gestuali tra i giocatori, all’infuori delle creature tappate e della (secondo l’avversario) lunga pausa. Viene sottolineata l’importanza di comunicare chiaramente le proprie intenzioni, evitando pause ambigue e interpretazione soggettiva delle consuetudini di gioco.

Mail iniziale sull’argomento

Articolo di David Vogin sugli shortcut e sulla comunicazione

 

Top Judge Article

Il miglior articolo del 2004 è stato scritto da Justus Rönnau, livello 3 tedesco, uno dei candidati europei al livello 4. Il pezzo espone la filosofia della decisione sulla base delle intenzioni dei giocatori, in modo che sia avvantaggiato chi fa le scelte migliori ed è più concentrato sul gioco e in modo che i dettagli tecnici abbiano il minimo impatto. L’articolo si sofferma su esempi interessanti, e solletica il nostro orgoglio nazionale quando, parlando del GP Rimini, Justus afferma: “Italian Judges are good”.

Articolo di Justus Ronnau

 

DCI Document Center

E’ stato aggiornato il DCI Document Center, la pagina dove trovare i principali documenti relativi agli eventi DCI. Collegamenti diretti ai file in vari formati (.doc, .pdf, .txt) e alla lista dei giocatori sospesi.

 

How to become a Certified Judge

Aggiornato anche l’articolo How to become a Certified Judge, che dettaglia qual è il percorso da seguire, attualmente, per chi aspira a diventare un arbitro certificato. Requisiti, consigli, aspettative.