Articoli
Attenzione: questo articolo è stato scritto oltre 1 anno fa! Alcuni contenuti potrebbero essere obsoleti.
Carta del Mese - Maggio 2010 - Bloodbraid Elf
Articolo del 12-5-2010 a cura di Scialpi Francesco
Scialpi Francesco

 
 
“Tappo 4, lancio Bloodbraid Elf. Risolvo cascade, giro Blightning, ho vinto”.
 
E’ praticamente impossibile dire qualcosa a proposito del mazzo Jund che non sia già stato detto. Se volete essere competitivi in Standard, dovete essere in grado di battere Jund (oppure dovete giocare Jund).
 
Essendo sulla scena da più di un anno, il mazzo ha subito delle modifiche nel tempo: alcune carte sono entrate, altre sono uscite, ma Bloodbraid Elf fa parte del “core” di carte che non viene messo in discussione da nessuna build.
 
Come il Jund continua a generare vittorie, l’abilità cascade continua a generare dubbi e domande.
Cosa significa, ad esempio, una carta che “costa meno?”
Nel caso di Bloodbraid, una carta il cui costo di mana convertito sia inferiore a 4.
 
Una carta senza costo di mana, ad esempio Ancestral Vision, può essere lanciata (si considera come se avesse costo di mana zero).
Una X nel costo di mana vale sempre zero. Una Fireball esiliata ha costo di mana uno, e se la lanciate, la lancerete da zero.
Una split card può essere lanciata se almeno una delle due metà ha costo di mana inferiore a 4. Se una metà ha costo inferiore e l’altra ha costo superiore, potete lanciare anche la metà con costo superiore; se girate Boom//Bust, potete scegliere se lanciare Boom o Bust.
 
Cosa significa lanciare una carta “senza pagarne il costo di mana”?
Si tratta di una modalità alternativa per lanciare la carta, a cui non si possono sovrapporre altre modalità alternative: ad esempio, se rivelate una carta con Morph, non potete lanciarla a faccia in giù.
 
I costi addizionali obbligatori devono essere comunque pagati, se volete che la magia si risolva. Poniamo che ci sia sul campo di battaglia un Lodestone Golem: se girate Lightning Bolt, e volete lanciarla, dovrete pagare un mana incolore.
I costi addizionali opzionali, come Kicker o Buyback, possono essere pagati per ottenere l’effetto relativo.
 
Se rivelate Comet Storm, potete lanciarla (la X vale zero, il costo di mana totale è due), e potete pagare multikicker quante volte volete per aggiungere bersagli. In risoluzione, Comet Storm farà zero danni a ciascun bersaglio. Normalmente inutile, ma gli effetti che si innescano quando un permanente viene bersagliato vanno in pila. Illusionary Servant viene sacrificata. Con in campo Horobi, Death’s Wail, tutte le creature bersagliate vengono distrutte.
 
Cascade si innesca quando lanciate l’Elfa, va in pila sopra l’Elfa e si risolve prima di quest’ultima.
Con un Cancel, potete neutralizzare l’Elfa e lasciar risolvere la carta rivelata di cascade, oppure viceversa, ma non c’è nessun modo di neutralizzare entrambe le cose con una singola contromagia.
Quello che potete fare é lasciar risolvere cascade, e attendere che la carta rivelata da cascade venga lanciata. A questo punto, potete scegliere quale delle due neutralizzare, l’Elfa o la carta rivelata.
Se in mano avete Stifle, non potete ovviamente neutralizzare l’Elfa, ma potete neutralizzare cascade. Nessuna carta verrà rivelata.
 
Mentre “girare” le carte con cascade è obbligatorio, lanciare la carta rivelata è opzionale: se rivelate una rimozione, e l’avversario non controlla creature, non dovete per forza distruggerne una delle vostre. Semplicemente, tutte le carte esiliate dall’abilità, compresa quella che potevate lanciare, verranno rimischiate e messe in fondo al grimorio.
(Leggendo una carta in italiano, potrebbe sembrare che la carta non lanciata resti semplicemente esiliata, ma non è così. Si tratta di una traduzione inaccurata, e come sempre in questi casi, fa fede il testo in inglese).
 
Né voi né il vostro avversario dovreste sapere in che ordine le carte esiliate vanno a finire in fondo al grimorio: ricordate di mescolare a sufficienza, sia per mantenere l’integrità dello stato di gioco, sia perché rischiate una penalità per Insufficient Shuffling.
 
Vediamo infine due casi un po’ particolari:
1) Poniamo che, risolvendo cascade di Elfa, riveliate una carta A, che ha anch’essa cascade, e che potete lanciare. Risolverete cascade di A, fino a trovare una carta B che potete lanciare. L’ordine in cui le azioni avvengono sarà quindi:

- l'Elfa viene messa in pila
- la carta A viene messa in pila
- mettete in fondo al grimorio le carte rivelate per cascade di Elfa
- la carta B viene messa in pila
- mettete in fondo al grimorio le carte rivelate per cascade di A
- si risolve la carta B
- si risolve la carta A
- si risolve l'Elfa.

 

 
2) Se “girate” l’intero grimorio senza trovare nemmeno una carta con costo inferiore a quello dell’Elfa, non lancerete nessuna carta e continuerete a seguire le istruzioni dell’abilità. Quindi, prenderete tutte le carte esiliate, rimischierete e le metterete in fondo al grimorio. In pratica, rimischierete il grimorio dopo aver rivelato tutte le carte. Le abilità come quella di Psychogenic Probe non si innescano, perché lo fanno solo se l’effetto dice esattamente che il giocatore “rimischia il proprio grimorio”.